Anglotedesco

Anglotedesco

Secondo voi chi fa piu danni all'Italia Draghi o Berlusconi?

martedì 29 marzo 2016

ARMANDO SPATARO:"I servizi segreti che piacciono all'Europa non servono"




Bisogna smetterla di fare i prepotenti nei confronti dei paesi musulmani, smetterla di raccontare balle e chiedersi il perchè questi sono terroristi.Stimo Armando Spataro come giudice ma la sua spiegazione non mi convince.

da LA REPUBBLICA del 29 marzo 2016-Gianluca Di Feo

"Credo fortemente alla funzione delle agenzie di informazione in ogni democrazia.Ma ho piu volte affermato che va potenziata la sinergia tra tutte le istituzioni e le forze in campo, non il meno rafforzamento delle ttività di intelligence.Bisogna anche operare per rendere effettiva la cooperazione giudiziaria internazionale,di cui sono protagonisti la magistratura e le forze di polizia tradizionali"

"Le difficoltà dipendono dalle differenze,di ordinamento.Molti paesi dell'Unione europea non accettano che siano i pubblici ministeri a dirigere le indagini della polizia giudiziaria,con  la conseguente sottrazione delle inchieste alle scelte politiche.E allo stesso modo nella maggioranza degli stati non esiste il principio,per noi irrinunciabile,di assoluta indipendenza del pubblico ministero rispetto al potere esecutivo"

"Se si opera principalmente attraverso i servizi di intelligence è chiaro che la guida non potrà che essere politica.Di qui le scelte prevalenti in fvore dei servizi care ai governi europei,anche a scapito dell'efficienza operativa e della qualità dei risultati.Inoltre le regole secondo le quali operano i servizi segreti non possono che essere,per definizione,segrete,dunque diverse tra loro ed incontrollabili,tali da alimentare spesso metodi d'azione a dir poco criticabili"

"La nostra democrazia non può tornare indietro di un solo passo e non possono esistere,come qualcuno teorizza,zone grigie nell'affrontare il terrorismo.Non si orna indietro neppure di un millimetro,per la semplice ragione che sui diritti non si tratta.E' ovvio che ci troviamo di fronte a fenomeni nuovi, che comportano l'esistenza di scenari di guerra.Ma l'Italia ha saputo dire no a misure straordinarie come quelle introdotte dagli Usa,dalla Gran Bretagna e dalla Francia.Dal 2005 il nostro paese ha varato tre decreti per rispondere alla minaccia del terrorismo,tutti convertiti in legge non grandissima maggioranza parlamentare".

Nessun commento:

Posta un commento