Anglotedesco

Anglotedesco

Secondo voi chi fa piu danni all'Italia Draghi o Berlusconi?

lunedì 28 marzo 2016

Bitcoin



Pare non esserci alcun limite ai territori umani che le nuove tecnologie possono sconvolgere.Tutte le barriere,tutte le convenzioni sembrano destinate a cadere.Uno degli ultimi baluardi sarà la moneta? Finirà anche quella nel frullatore vorticoso di internet?L'Età del Caos può rivoluzionare una delle istituzioni piu antiche del potere sovrano?

Bitcoin attira sopratutto negli Stati Uniti,quel mondo giovanile che si definisce libertarian:anti-Stato,di destro o di sinistra.Tra i politici,hanno captato questa corrente sopratutto i due repubblicani Ron e Rand Paul, padre e figlio,vicini al Tea Party.Che a un certo punto proponevano di abrogare la Federal Reserve,cioè la banca centrale piu potente del mondo.(Da quando Rand Paul è in corsa per la candidatura presidenziale,ha messo la sordina a quell'idea radicale)."E' vero per tutte le monete" conferma Popper "che la loro validità dipende dalla fiducia che ispirano.Cioè,alla fine,dipende dalla gente.La cultura libertaria è una motivazione per molti adepti di Bitcoin.
L'agenzia Bloomberg,la piu grande centrale d'informazione finanziaria del mondo,ormai segue le quotazioni di Bitcoin come quelle di qualsiasi altra moneta,o bond,o azione.La circolazione massima è stata fissata a 21 milioni di Bitcoin,il principio della "scarsità",ma per ora ne sono stati creati solo 14 milioni. Bitcoin ha una volatilità elevata,uno dei suoi peccati mortali,secondo alcune banche centrali, cioè il suo valore ha oscillazioni estreme.Rialzi e ribassi sono stati 17 volte piu accentuati di quelli del dollaro rispetto ad altra valute.Ai prezzi del giugno 2015,il totale dei Bitcoin esistenti valeva circa 3 miliardi di euro.

COME SI CREANO I BITCOIN?

Non essendoci una banca centrale,ci sono tanti minatori.Che estraggono Bitcoin non da miniere fisiche,bensì da giacimenti virtuali."All'inizio" ricorda Popper "si creavano i Bitcoin risolvendo dei complessi problemi matematici.Adesso la produzione è ancora piu complicata,richiede un software specializzato.Se uno cercasse di estrarre i Bitcoin usando il sistema originario,impiegherebbe in media 35 anni.Ora i minatori sono come delle persone che acquistano della lotteria".Paragone incauto? E' difficile seguire l'iter della creazione di Bitcoin senza avere le vertigini,o essere assaliti dai dubbi."Ma quando appare una nuova tecnologia è sempre così," dice Wilson "ci si addentra su terreni inesplorati.Bitcoin è il tassello mancante di Internet,quello che occorre per trasformarlo in un'infrastruttura anche finanziaria". Un monito alla platea entusiasta della New York Public Library,lo lancia Sorkin:"Fin qui ci sono molte piu persone che hanno perso soldi con Bitcoin di quanti ci abbiano guadagnato".
"Come definirei Bitcoin? Come un ecosistema,popolato da persone che estraggono questa moneta (i minatori) e altre persone che l'accettano.Il livello di diffusione sta salendo, io prevedo che entro cinque, dieci anni al massimo,qualsiasi esercizio commerciale accetterà Bitcoin."Così vede il futuro Gavin Andresen,uno dei cervelli di questa moneta digitale.Il suo titolo ufficiale è chief scientist nella Bitcoin Foundation,uno non profit fondata nel 2012 con lo scopo di "standarizzare,proteggere e promuovere" l'uso della moneta digitale,ma senza avere i poteri di una banca centrale,nè scopo di lucro.E' la stessa cultura di Linux,del software "aperto" ,non proprietario.
Un giorgio esisterà un Ben Bernanke di Bitcoin,un governatore della banca centrale per la moneta virtuale? Immagino che qualcuno ci proverà,a diventarlo, prosegue Andresen."Ci saranno delle competizioni per il controllo.Mi sta benissimo.Alla fine,come per la storia di Internet,sarà l'interesse collettivo a far funzionare bene questa moneta".Perchè così tanti "minatori" di Bitcoin stanno in Cina? "Ma anche in Islanda,e in tutti quei paesi dove il prezzo dell'energia elettrica è basso perchè sussidiato.La spiegazione piu semplice è che l'estrazione di Bitcoin attrverso i computer consuma tanta energia,conviene farlo dove costa meno".Tra le ragioni per cui aumentano le aziende e gli esercizi commerciali disposti a farsi pagare in Bitcoin si cita il basso livello delle commissioni,inferiori a quel 2 o 3% che prelevano le carte di credito.E tuttavia l'uso rimane per ora limitato."Non posso pagare la rata del mio mutuo in Bitcoin,nè le tasse federali" dice Andresen."L'AT&T ,da cui ricevo uno stipendio,non vuole versarmelo in Bitcoin.Però la contea del Massachusetts,dove ho casa,si è dichiarata disponibile,in linea di principio,a ricevere in Bitcoin il pagamento della tassa locale sugli immobili.Almeno in futuro...".

da L'ETA' DEL CAOS -Federico Rampini (Mondadori)

Nessun commento:

Posta un commento