Anglotedesco

Anglotedesco

domenica 13 marzo 2016

FRAUKE PETRY:"Frontiere chiuse ai migranti e fine dell'euro"



Che il progetto europeo sia fallito è sotto gli occhi di tutti, i giornali sono a servizio della dittatura neoliberista ed esaltano le mosse di Mario Draghi senza ricordare agli ignoranti che li leggono cosa vuol dire aver perso la sovranità.Però prendersela con i migranti è sbagliato...è un vero e proprio disordine mondiale.

da L'ESPRESSO del 17 marzo 2016-Frankie Petry risponde alle domande di Stefano Vastano

"Angela Merkel e il governo sono i responsabili di una politica migratoria che,come vediamo ogni giorno, ha conseguenze catastrofiche per la Germania e l'Europa.Proseguire su questa linea equivale a seppellire per sempre l'Europa democratica che abbiamo costruito.Schenghen è fallito già nel 2015, e tutte le conseguenze negative del suo fallimento,ad esempio l'aumento della criminalità nelle nostre vostre città, sono realtà note da tempo a chi le vuol vedere".

"Il progetto di Europa unita è già fallito con l'introduzione dell'euro.La crisi delle migrazioni e l'incapacità di risolvere i conflitti internazionali che le originano hanno solo reso piu evidente il fallimento del progetto-Europa.In realtà dovremo avere il coraggio di archiviare i Trattati europei e riscrivere e ripensare l'Europa".

"Per l'Europa sarebbe molto meglio sbarazzarsi dell'euro e passare a unioni monetarie e finanziarie piu piccole,oppure tornare alle valute nazionali.In quest'ultimo caso si potrebbe ancora far ricorso ad unità di riferimento come l'Ecu,che consentirebbe però le svalutazioni alle singole monete nazionali.Gli Stati nazionali sono stati per secoli garanzie di stabilità e possono esserlo ancora.Ciò di cui abbiamo oggi bisogno è una Europa delle nazioni ridotta alle sue funzioni essenziali:spazi economici comuni e comuni.Strategie,ma senza nessuna burocrazia omogenea che imponga come ora le norme dall'alto".

"Il 90% dei migranti finisce nei nostri sistemi di sostegno sociale senza alcuna realistica possibilità di trovare un posto nel mercato del lavoro.Circa il 70% di loro sono giovani musulmani socializzati in realtà non democratiche e contrari all'emancipazione e ai diritti della donna".

Nessun commento:

Posta un commento