Anglotedesco

Anglotedesco

Secondo voi chi fa piu danni all'Italia Draghi o Berlusconi?

domenica 20 marzo 2016

L'accoglienza? La fa la società di logistica per le aziende




In tutti i suoi libri Mario Giordano aggiunge qualcosa, ma non  scopre l'acqua.Prima con la Casta, poi l'euro ,pescecani e questo sui profughi, nulla di nuovo, prima di lui altri hanno scritto libri del genere.
Be siamo in Italia, Paese di bugiardi, ipocriti, nessuno fa niente per niente, e quando parlano di salvare vite umane, in realtà è solo un modo per fare soldi.Uno schifo.Comunque da leggere...


da PROFUGOPOLI-Mario Giordano (Mondadori)

Dall'installatore di impianti elettrici all'azienda che si occupa di logistica per le azinde.Ma si:logistica e trasferimento merci, succede anche questo nel gran ballo della finta solidarietà.Il 24 giugno 2015,infatti, con apposito bando,la Prefettura di Piacenza distribuisce un bel pacchetto di profughi.In totale sono 314.L'appalto se lo spartiscono in 12.Associazioni di volontari? Pie donne della San Vincenzo? Caritatevoli samaritani? Macchè:ai primi tre posti della graduatoria ,rispettivamente con 65,50 e 40 immigrati a testa, ci sono tre srl,società a responsabilità limitata.Due gestiscono alberghi, la terza ha per oggetto sociale "servizi logistici relativi alla distribuzione delle merci".Si chiama Lia Srl,è stata fondata a Lucera (Foggia) dove ha ancora un ufficio,anche se ora la sede legale è Bergamo.
Della Lia poco si sa.E' stata creata il 29 ottobre 2014, quindi pochi mesi prima della partecipazione alla gara della Prefettura.Il suo presidente èIvan Falco, 52enne bergamasco, titolare di un'azienda immobiliare.Al registro delle imprese non risulterebbero ancora bilanci depositati.Ma l'oggetto sociale è chiaro: "logistica per le aziende".E allora: perchè la Prefettura affida 40 profughi  proprio a questa società? In base a quale competenza? In base a quale esperienza? Che analogia esiste tra la logistica per le aziende e l'accoglienza? Forse al Prefetto sfuggono le differenze tra il trasporto merci  e la gestione di stranieri? E perchè poi rivolgersi proprio a una società nata a Lucera e con sede a Bergamo? Sul territorio emiliano,cosi ricco di volontari e generosità,non esistono alternative?Ci si deve affidare a una srl orobico-pugliese,per altro appena nata?
Non si conoscono le ragioni di questa scelta,ma si conoscono purtroppo gli effetti.La Lia Srl,infatti, ha piazzato 15 immigrati in un agriturismo a Zavattarello,in provincia di Pavia,altri 25 in un agriturismo a Castell'Arquato ,in provincia di Piacenza.Il titolare di quest'ultimo nel settembre 2015 va in Tv,lamentandosi di non essere stato pagato per tre mesi.E svela i contenuti dell'accordo per l'affitto della sua struttura :1000 euro al mese,piu le bollette.A conti fatti, dunque, per i 25 immigrati stanziati a Castell'Arquato ,la società di Lucera incassa dalla Prefettura 26.250 euro al mese (25 per 35 euro al giorno) e ne dovrebbe pagari 1000 di affitto.Anche versandoli regolarmente e anche sommandoli ad altre spese,quanto resta di margine? Contattati al telefono dalla trasmissione tv "Dalla vostra parte",i responsabili della Lia Srl negano i ricchi profitti."Per farli dovremmo avere in gestione molti piu immigrati" dicono.Ma chi esclude che possano averli? Dalla logistica per le imprese alla logistica per le Prefetture,in fondo,il passo è breve:si tratta sempre di spostare qualcosa.Merci o profughi,evidentemente,fa poca differenza.

Nessun commento:

Posta un commento