Anglotedesco

Anglotedesco

Secondo voi chi fa piu danni all'Italia Draghi o Berlusconi?

giovedì 28 aprile 2016

ALBERTO BAGNAI:"Il capitale preferisce dare ai disoccupati una mancia..."




Le prime righe che pubblico spiegano bene  la situazione , la maggior parte della gente (da bar) non lo capisce e se la prende con le persone sbagliate (parlamentari).
Il Fatto Quotidiano ospita gli articoli di Alberto Bagnai, peccato però che quando spiegare il perchè il ceto medio-basso italiano è in seria difficoltà, se la prende con la Casta....servi e venduti.

da IL FATTO QUOTIDIANO del 27 aprile 2016-pezzo di articolo di Alberto Bagnai

Il capitale preferisce che lo Stato dia ai disoccupati una mancia anzichè un lavoro, perchè la disoccupazione aiuta a contenere i salari, e quindi a espandere i profitti.Coopera al progetto la Banca centrale , che per proteggere il capitale ostacola politiche keynesiane di difesa dell'occupazione,negando il finanziamento della spesa pubblica con moneta. Fratianni e Spinelli, nel LA STORIA MONETARIA D'ITALIA,ricordano che il finanziamento monetario ha coperto in media la metà del deficit pubblico per oltre un secolo.Se l'economia cresce,dovrà crescere la massa monetaria,e allora perchè non immettere nel sistema anche finanziando,quando occorrono, investimenti pubblici? Ma dal 1992 ciò è illegale senza se e senza ma, grazie al Trattato di Maastricht con esso gli Stati cedono a gestione della moneta a laureati non eletti, che possono influenzare la distribuzione del reddito,materia politica per eccellenza,senza rispondere a nessuno,e se ne vantano.Applicando una presunzione di colpevolezza tornata in voga,si diceva che i politici avrebbero usato la moneta per fare spese clientelari,generando inflazione. In questo modo è stato facile  convincere il popolo a togliersi la sovranità monetaria per far dispetto alla politica.Ora sappiamo che stampare moneta non crea inflazione:il fallimento di Draghi lo dimostra.L'inflazione si controlla sul mercato del lavoro.Impedire allo Stato di finanziare politiche espansive,battendo moneta se occorre,trasforma ogni crisi in un arretramento irreversibile dei diritti dei lavoratori.La rinuncia dello Stato al monopolio dell'emissione di moneta non porta a una distribuzione del reddito piu iniqua,e quindi, necessariamente ,a uno Stato piu autoritario,se non altro perchè affida decisioni politiche a burocrati non eletti.I politici non volevano certo Maastricht per moralizzare se stessi:volevano solo avere le mani piu libere nell'aggredire il diritto al lavoro.A missione compiuta arriva l'elicottero monetario,la cui utilità è puramente retorica:presentare il nemico politico delle nostre costituzioni socialdemocratiche,cioè la Banca centrale indipendente ,come un moderno Robin Hood.
Per motivi che mi sfuggono  erogare una mancia sembra infatti meno clientelare che finanziare investimenti.Forse perchè la si chiama QE for people? Ma questo problema può essere risolto§:chiamiamo  for state la monetizzazione del deficit pubblico e riprendiamo a farlo,come si è sempre fatto tranne nell'infausta parentesi della nostra storia iniziata con Maastricht,il trattato che, nell'interesse di pochi,ha condannato un continente alla depressione economica.

Nessun commento:

Posta un commento