Anglotedesco

Anglotedesco

Secondo voi chi fa piu danni all'Italia Draghi o Berlusconi?

domenica 19 giugno 2016

Articolo di Liberation su Virginia Raggi



Pubblico una sintesi dell'articolo scritto dal prestigioso sito d'informazione francese Liberation dedicato a Virginia Raggi dal titolo:

"LA MARCIA SU ROMA DI VIRGINIA RAGGI"

A partire da domenica il M5S potrebbe avere  come figura mediatica principale una giovane bruna,eleganti e senza eccessi verbali.Con il 35% dei voti al primo turno delle elezioni comunali di Roma,il 5 giugno, Virginia Raggi,è pronta a prendersi il Campidoglio.
I sondaggi la danno vincitrice sul democratico Roberto Giachetti che ha dieci punti di distacco.
Piccola e fragile,ma determinata, quella che dice che non è mai stata impegnata in politica prima di essere trascinata dal marito in una riunione del M5S nel 2011,potrebbe diventare il primo sindaco donna di Roma.

Tra i due turni,Virginia Raggi, è stata particolarmente attenta a gestire il suo vantaggio,ripete che le sue priorità sono la mobilità, la manutenzione della città,la gestione dei rifiuti,la trasparenza.Virginia Razzi sorride e gira per la città con borsa a tracolla e penna in mano con alcuni militanti del M5S romano che gli fanno da guardia del corpo.Promette onestà e trasparenza in una città che ha debiti per 12 miliardi di euro.
Fa proposte originali,anche fantasiose,come i pannolini lavabili,e poi quella di sospendere la candidatura di Roma per le Olimpiadi del 2024.Per lei "le persone hanno altre priorità".
Nata in una famiglia della media borghesia romana,Virginia Raggi è riuscita a conquistare sopratutto la classe operaia in quartieri dove una volta si votava PCI.
L'istituzionalizzazione del M5S preoccupa alcuni attivisti della prima ora come il professore Paolo Becchi considerato uno degli ideologi del movimento:

"Il M5S ha subito una mutazione genetica.Si sono messe da parte la democrazia diretta e l'abbandono dell'euro, rimane solo la denuncia della casta politica.La tv una volta era proibita ai grillini,ora si precipitano nei talk show a parlare tranquillamente con le istituzioni.Ora sono una specie di società segreta che toglie ogni autonomia ai candidati"

Nessun commento:

Posta un commento