Anglotedesco

Anglotedesco

lunedì 13 giugno 2016

Attacchi terroristici allo Stade de France 13/11.Il menefreghismo delle autorità francesi



A quei poveracci intontiti da questo mondo indecente, farebbero bene a leggere con grande attenzione quello che ho pubblicato sotto  cosi cominciano ad aprire gli occhi e smetterla di dare del complottista a coloro che mettono in discussione gli attentati e i responsabili.Mi fa piacere che a dirlo sia il figlio dell'autista morto durante gli attacchi terroristici  allo Stade de France del 13 novembre 2016 ,così ci si rende conto che c'è sotto qualcosa, che le autorità francesi sono schiave di qualcuno.

dal CORRIERE DELLA SERA dell'11 giugno 2106-intervista a Manuel Dias (figlio dell'autista) 

"Le autorità non ci seguono.Dalla notte dell'attacco a oggi.Nessuna linea direttiva,nessuna persona che ci dia informazioni.L'unico che ci aiuta è il nostro avvocato,pagato da noi, che cerca di sapere qualcosa sul processo,su quello che è accaduto".

"Ci sono ancora molti lati oscuri,non abbiamo neanche la certezza del luogo preciso dove mio padre è morto.Esistono sui media ricostruzioni contraddittorie e noi viviamo in questa confuse.E' andata così dal primo giorno.La sera stessa chiamavamo per sapere qualcosa di mio padre e ci rispondevano,qualche volta anche in malo modo, che non eravamo la priorità,che c'erano situazioni piu complicate...Allora abbiamo chiamato il consolato portoghese,perchè mio padre era originario del Portogallo,e loro sono riusciti ad aiutarci.La mattina dopo sono stati i portoghesi a chiamarci per annunciare che mio padre era morto.Le autorità francesi lo hanno fatto solo il giorno dopo,erano travolte".

"Adesso è forse anche un modo per soffocare un pò quel che è successo.I politici,ancora in questi giorni,ripetono "il rischio zero non esiste,tutto sommato non possiamo fare granchè centro gli attentati.Non vogliono prendersi la responsabilità per quel che è successo quella sera,e che potrebbe ancora succedere ,quando invece è incredibile che un Paese come la Francia non sia riuscito ad  anticipare un attentato di quelle proporzioni sul suo territorio.Da mesi chiediamo la verità su quel che accade e sulla disfunzioni,ma il governo ha un atteggiamento di deresponsabilizzazione totale.Non sono stati capaci di evitare quei massacri,e oltretutto avvisano che potrebbe succedere di nuovo .E' incredibile".


Nessun commento:

Posta un commento