Anglotedesco

Anglotedesco

sabato 25 giugno 2016

BREXIT. Vergognosi i giornalai italiani.Peggio di Aldo Biscardi...



Non sono sorpreso da quello che ho letto stamattina sui quotidiani, peggio del processo di Biscardi per giustificare la vittoria del Brexit.Patetici veramente.Hanno raccolto solo le dichiarazioni degli studenti universitari che si lamentano ma neanche una riga sui pescatori ,operai e agricoltori che grazie all'Unione Europea sono rovinati. In poche parole esistono solo gli universitari mentre gli altri  solo per comprare una copia del loro giornale.E chi li compra, scusate il termine,dimostra di essere un coglione senza orgoglio.

Trovo disgustoso il tono irrispettoso  degli studenti universitari nei confronti di chi ha votata di uscire dalla Ue.Ma chi vi credete di essere? Devono continuare a farsi prendere in giro perchè voi dovete studiare?
Siete solo intontiti da smartphone ed Erasmus.

Pubblico uno dei tanti articoli patetici pieno di banalità e frottole degno del Processo di Biscardi dopo l'eliminazione dell'Italia ai mondiali di Corea e  Giappone del 2002.
A voi l'editoriale di Mario Calabresi apparso oggi su Repubblica:

CARI RAGAZZI L'EUROPA E' VOSTRA NON LASCIATE VINCERE I VENDITORI DI PAURE

Cari ragazzi europei, siete nati in un continente di pace,non avete mai visto la guerra sotto casa, siete cresciuti senza frontiere,progettando di studiare in un altro Paese,innamorandovi durante l'Erasmus ,condividendo con gli amici le occasioni per trovare lavoro,i sogni o piu semplicemente i voli meno costosi per vedere un concerto.Non importa se siete nati a Cardiff,a Napoli, a Marsiglia, a Barcellona o a Berlino,oggi le paure di molti dei vostri genitori e dei vostri nonni hanno deciso che la Gran Bretagna tornasse ad essere un'isola,che voi diventaste stranieri dall'altra parte della manica.I vostri nonni,che sanno cosa è stata la guerra dovrebbero avere a cuore un futuro di libertà per voi,ma insieme ai nostri genitori si stanno lasciando incantare da chi racconta che rimettere muri,frontiere,filo spinato servirà a farci vivere piu tranquilli,sicuri e sereni.Che tornare ad avere ognuno la propria moneta ritornerà lavoro,prosperità e futuro.Ci stanno raccontando che la democrazia diretta e i sondaggi in tempo reale risolvono magìcamente i problemi che esistono sempre soluzioni semplici e a portata di mano,che non c'è piu bisogno di esperti e competenze,che la fatica e la pazienza non sono piu valori,che smontare vale di piu di costruire,il continente è malato ma la febbre di oggi è la semplificazione,l'idea che sia sufficinte distruggere la casa che ci sta stretta per vivere tutti comodamente.Peccato che poi, restino solo macerie.Aprite gli occhi ,guardate lontano e prendete un'eredità migliore dei debiti.Vogliamo avere pace, speranza e libertà,non rabbia,urla e paure.Tappatevi le orecchie,non ascoltate gli imbonitori,e pretendete pollici umili,persone che provino a misurarsi con la complessità del mondo siamo muratori e non picconatore.Segnatevi sul calendario la data di ieri, venerdi 24 giugno 2016,e cominciate a camminare in un'altra direzione,a seminare i colori e le speranze.Una ragazza inglese che ha votato si,ma non è riuscita a convincere suo padre e suo zio a fare lo stesso,ieri ha promesso ai suoi amici europei,con una voce tremante che mescolava imbarazzo e rabbia:
"Verrà il turno della nostra generazione e allora torneremo".Ci contiamo.

1 commento:

  1. anglotedesco come si fa a non essere d'accordo con te

    RispondiElimina