Anglotedesco

Anglotedesco

mercoledì 22 giugno 2016

Jeremy Corbyn (Laburista) detesta la Ue ma non la vuole abbandonare...



Queste sono le sinistre europee, paurose che non hanno voglia di rischiare e che la danno vinta ai mercati finanziari che ci comandano.E' ora di finirla col dire che l'Europa così non va però uscire è peggio.C'è bisogno di un cambiamento netto, a costo di correre dei rischi.

da LA REPUBBLICA del 21 giugno 2016-Il leader Jeremy Corbyn risponde alle domande di Enrico Franceschini

"Sono molto critico verso l'Europa,perchè non è abbastanza democratica e la sua politica di austerità è responsabile del disagio che ora molti imputano all'immigrazione.Ma non è una buona ragione per uscire dalla Ue,anzi è una buona ragione perchè la Gran Bretagna resti dentro l'Unione Europea e cerchi di cambiarla".

"Mi batto per far restare la Gran Bretagna in Europa.Non amo fare il catastrofista,ma milioni di posti di lavoro dipendono dai nostri legami con l'Unione Europea.Continuerò a fare campagna per "Remain",per rimanere nella Ue,fino in fondo all'ultimo,con il massimo impegno.Anche se sono molto  critico della Ue".

"Non sono contro l'ideale europeo.Ma sono contro il tipo di politica dall'alto varata da Bruxelles che per esempio ha imposto l'austerità alla Grecia,al Portogallo,all'Italia,facendo soffrire milioni di persone.La politica della Ue è decisa da un governo ristretto e dalla BCE senza rispondere direttamente a 500 milioni di elettori.La Gran Bretagna deve restare in Europa,ma per fare insieme agli altri paesi europei un'Europa migliore".

"La campagna per Brexit da agli immigrati la colpa dei problemi che abbiamo in questo Paese:le insufficienze della sanità e della scuola,la stagnazione dei salari, la fragilità dell'industria.Ma la colpa non è degli immigrati è dei tagli alla spesa pubblica e in generale della politica del governo conservatore.Non è possibile mettere tetti all'immigrazione,qui o in altri paesi europei,se c'è libertà di movimento per i lavoratori all'interno di  tutta la Ue.Anche in questo caso il problema è un altro:l'immigrazione  aumenta verso i paesi con un'economia piu forte,come il Regno Unito,a causa dei danni provocati dall'austerità all'economia di Paesi piu deboli,come quelli del Mediterraneo o dell'Europa dell'Est,"

Nessun commento:

Posta un commento