Anglotedesco

Anglotedesco

martedì 26 luglio 2016

GEERT WILDERS:"Con Trump contro l'immigrazione dei musulmani"



Come fa notare Diego Fusaro in un articolo sul Fatto Quotidiano online, i terroristi se la prendono sempre con persone normali e non politici o uomini della finanza.
Sono per il controllo dell'immigrazione,uno deve essere in regola per entrare e sono sempre stato contrario a spalancare le porte,ma qui il problema è un altro e si chiama globalizzazione neoliberista.
E' una società spaccata in due:ricchissimi da una parte e poveri (ceto medio-basso) dall'altra.Persone diventate degli zombie che vivono nel nome del dio mercato, del dio consumo , cervello azzerato, senza ben che minima capacità di reazione.Certo, poi ci sono anche le guerre e le invasioni inutili però ricordiamoci che nell'Est Europa adesso non c'è nulla e basta guardare il tasso di criminalità che portano in Italia e non solo...

da LA REPUBBLICA del 22 luglio 2016-Francesco Semprini

"E' importante che Donald Trump vince per il popolo americano e per quello europeo.I cittadini,sia lì che qui, non si sentono rappresentati,sono disconnessi da una certa classe politica,abbandonati.Basta guardare immigrazione,terrorismo,criminalità,lavoro".

"Io parlerei di processo irreversibile,il genio non può tornare nella lampada.Penso che sia qui negli Usa che nella Ue ci sarà un profondo cambiamento della politica".

"Io non penso che i musulmani siano cattive persone ed è ridicolo pensare che tutti i musulmani sono terroristi.Quasi tutti i terroristi però sono musulmani.L'abbattimento dei confini in Ue,unito alla dottrina del politically correct a ogni costo, hanno permesso l'ingresso a milioni di persone provenienti da una cultura,quella islamica,che non ha nulla a che fare con i principi di libertà e tolleranza dei nostri Paesi".

"Voglio dire agli amici americani che, se decideranno di accogliere altri musulmani,non dovranno rimanere sorpresi di vedere la sharia a casa loro.E i lupi solitari diventeranno branchi".

"Lo spero.Se il prossimo anno sarò ministro, e i sondaggi fanno ben sperare,la prima cosa che farò sarà lottare per la "Nexit".E' l'unico modo per avere una politica sull'immigrazione forte,cosa impossibile all'interno dell'Ue,perchè Bruxelles non lo permette.Dobbiamo riprendere la sovranità nazionale".

"Non sono contrario al libero scambio,ma deve essere negoziato bilateralmente.La Svizzera è nel cuore dell'Europa ma fuori dall'Ue.Ha maggiore flessibilità per avere accordi con Paesi terzi,ad esempio Cina e a Giappone.Mentre l'Ue sta ancora negoziando,perchè servono anni per mettere d'accordo 28 membri".



Nessun commento:

Posta un commento