Anglotedesco

Anglotedesco

domenica 17 luglio 2016

Il mondo ai tempi del tasso zero




Il tasso zero è un mondo nuovo.Da quando il capitalismo esiste,il denaro aumenta da solo.Oltre al capitale,ci sono gli interessi sul capitale e gli interessi sugli interessi.Il capitale  si muove da solo.L'interesse  da forza ai creditori e fa avanzare i debitori.Per questo il tasso zero fa esultare gli avversari del capitalismo.E' qualcosa di piu grande di un paio di scaffali vuoti in un supermercato del Venezuela,solo che fuori del mondo della finanza nessuno lo ha ancora capito.Il tasso d'interesse è insito in tutto ciò che è capitalismo visto che il ciclo  economico si basa sul denaro.Ogni nuova azienda,ogni nuovo prodotto devono garantire un rendiconto piu alto del tasso d'interesse.Altrimenti,invece d'investire,un creditore potrebbe depositare il suo denaro in banca e limitarsi a incassare gli interessi.Se il tasso d'interesse non esiste piu,allora meglio andare in vacanza che in banca.
La terra ruota alla velocità voluta dal tasso d'interesse.Piu è alto, piu vale la pena di aspettare domani.I tassi d'interesse misurano il valore del futuro.Sono l'occhio con cui il capitale guarda al futuro.Evitare di mangiare il chicco di grano oggi e conservare il raccolto domani:è questo l'inizio della nostra  civiltà.
Ma senza tassi d'interesse non ci sarebbero debiti perchè denaro si presta  solo per ricavarne qualcosa in cambio.Forse è stato questo che ci ha frenato dal fare subito tutto quello che ci veniva in mente, che ci ha fatto sviluppare leggi, stati e reazioni.Qualunque sistema vigesse e qualunque potere governasse,il punto è sempre stato l'amministrazione del futuro.Così è sorto il mondo in cui viviamo.
Ma nel 2007,il futuro è imploso.Il valore di tutti i titoli finanziari che all'epoca erano venduti e comprati ovunque,documenti Pdf pieni di percentuali che promettevano futuri migliori,lunghi contratti che risucchiavano capitale come spugne, è diventato incalcolabile.Allora il contenuto di questi documenti è diventato all'improvviso oscuro.Bicchiere mezzo vuoto o mezzo pieno?
Nessuno lo sapeva piu:il valore si disgregava.Da qualunque parte si guardasse,il dubbio riduceva in polvere qualsiasi futuro.Così è arrivata la crisi finanziaria,che si è trasformata in uno Stato d'emergenza permanente.A un certo punto i ministeri dell'economia non hanno piu saputo cosa fare e si sono rivolti alle ultime istituzioni che potevano ancora fare qualcosa:le banche centrali.
Gli organismi che stampano il denaro e determinano i tassi d'interesse:i custodi dell'economia di mercato.Le banche centrali hanno  analizzato la situazione e hanno optato per il tasso zero.Prima negli Usa e poi in Europa.
Il tasso zero regna nell'Unione europea,in Svizzera,in Giappone e, piu o meno anche negli Stati Uniti.E' un fenomeno relativo a quelle società che hanno vissuto bene e abbastanza a lungo del loro denaro,e dove ora vengono evocati il futuro e il passato allo stesso tempo:postmoderno,post comunismo, postpunk,postcapitalismo.Tutto sembra finito,il domani è in vista,ma non arriva mai.

HANNES GRASSAGER,ONEPAGE-Traduzione l'INTERNAZIONALE

Nessun commento:

Posta un commento