Anglotedesco

Anglotedesco

giovedì 7 luglio 2016

TONY BLAIR:"Non ho ingannato i britannici"...Vergognati!!!





CRONOLOLOGIA DI 13 ANNI DI VERGOGNA

5 febbraio 2003

Parlando alle Nazioni Unite, l'allora segretario di Stato Usa Colin Powell sostenne la necessità di attaccare l'Iraq per privarlo di armi chimiche agitando una provetta contenente antrace.


20 marzo 2003

Prende il via l'operazione "Iraq freedoom" con una campagna di bombardamenti aerei.La prima a essere colpita è un'area fuori Baghdad dove l'intelligence ritiene erroneamente si celi Saddam.


9 aprile 2003

Il governo di Saddam perde il controllo della capitale Baghdad:le forze americane penetrano nel centro della città.La popolazione abbatte le statue del dittatore.


11 maggio 2003

Il presidente Usa George Bush a bordo della portaerei Lincoln annuncia la fine alle sue spalle la scritta "mission accomplished",missione compiuta.


18 luglio 2003

David Kelly,esperto di armi batteriologiche del governo britannico che aveva espresso seri dubbi sulla presenza di armi in Iraq, è ritrovato morto.La polizia parlerà di suicidio.Molti dubbi.


13 dicembre 2003

Le truppe americane catturano Saddam Hussein.Eea nascosto in una buca nei pressi del villaggio di Adwar,a pochi km dalla sua città natale. Tikrit:sarà  impiccato il 30 dicembre 2006.


CI TENGO ANCHE A PUBBLICARE DICHIARAZIONI DEI VETERANI DELL' IRAQ.LE HO PRESE DA UN LIBRO DI CENSURA DEL 2009:

Clifton Hicks ha guidato carri armati,è stato artigliere sui veicoli da ricognizione humvee e anche fante nella zona meridionale di Baghdad,nel periodo 2003-2004,Vive a Gainsville in Florida.Nella pagina personale IVAW di Clifton si legge:"Tutto questo stramaledetto affare è stato un tremendo spreco di tempo,energia e vite umane.Troppi mii amici e conoscenti sono stati massacrati per niente e troppi mascalzoni smidollati in cravatta hanno tratto profitto del loro sangue".Nel suo profilo personale IVAW,Clifton dichiara:"Troppi miei amici sono stati massacrati per niente e troppi codardi si sono ingrassati con il loro sangue".

L'ex marine Matt Howard ha detto che il corpo dei marine "si basa sulla disumanizzazione,l'asservimento e l'abuso sugli arruolati di grado inferiore per poter funzionare".E' stato ferocemente picchiato in una occasione,subendo vessazioni e violenze da parte dei suoi superiori.Howard ha partecipato all'invasione dell'Iraq.Afferma che il primissimo carro armato è stato distrutto per errore da un elicottero dei marine.Fortunatamente ,nessuno è morto in quell'occasione.Poco dopo,tuttavia,c'è stata la prima vittim di guerra,un soldato che ha calpestato una piccola cluster bomb lanciata dagli americani.Howard sostiene che munizioni e le corazzature americane contenessero tutte uranio impoverito,che è radioattivo.Ritiene che l'uranio impoverito sia l'Agente Orange di questa occupazione" ,e che l'esercito stia avvelenando i suoi soldati,la gente dell'Iraq e il mondo intero con l'uranio impoverito.All'impatto ,minuscole particelle di questa sostanza risalgono nell'atmosfera e finiscono per diffondersi nell'intero pianeta.


da LA REPUBBLICA del 7 luglio 2016-risposte date da Tony Blair a Enrico Franceschini

"Accetto le mie responsabilità per gli errori prescritti dal rapporto Chilcot,ma prenderei di nuovo la decisione di invadere l'Iraq.Riuscirei a dire ai familiari dei soldati uccisi e a chiunque altro:non ho ingannato il mo Paese,ho preso questa decisione in buona  fede e sono la decisione giuta".

"I terroristi attaccano la Francia,il Belgio.Le radici di questo terrorismo sono molto piu profonde della guerra in Iraq.Avremmo dovuto pianificare meglio il dopo guerra.Avrei potuto condividere certi documenti,come il parere sulla legalità della guerra,con tutto il governo.E avrei potuto interagire in modo diverso con gli Stati Uniti".

"Ho convinto Bush a tentare la strada della risoluzione dell'Onu,contro il parere del vicepresidente americano e dei suoi ministri.Ci tenevo molto all'alleanza perchè dopo l'attacco terroristico dell'11 settembre 2001 ho ritenuto che fossimo davanti a una nuova minaccia e che per affrontarla non si potesse lasciare sola l'America".

"Direi che l'Iraq oggi ha un chance e sotto Saddam non ce l'aveva .Fate il confronto con la Siria:due paesi vicini,in preda alla guerra,ma a Baghdad c'è  un governo eletto democraticamente ch si batte contro il terrorismo,a Damasco c'è un dittatore che collabora con i terroristi".

"L'angoscia per la mia decisione controversa resterà dentro di me finchè uno, ma spero che quest rapporto metta la parola fine alle teorie di cospirazioni,menzogne ed inganni.La gente può criticarmi,ma dovrebbe riconoscere che ho agito in buona fede per quello che ritenevo fosse l'interesse del Paese".


Nessun commento:

Posta un commento