Anglotedesco

Anglotedesco

Secondo voi chi fa piu danni all'Italia Draghi o Berlusconi?

lunedì 12 settembre 2016

EFFETTO BREXIT.La fiducia dei consumatori è aumentata del 5%



Mi fa piacere che poco alla volta ,tutti i quotidiani ammettono che il Brexit è la salvezza per i britannici.Peccato però che non ammettono gli scemenze che hanno scritto prima del referendum.
Qui in Italia e nel resto della Ue continuano a discutere su quale parte di spesa pubblica tagliare per ottenere le briciole mentre in Gran Bretagna con la sterlina svalutata... parlano certe percentuali...

da IL FATTO QUOTIDIANO del 7 settembre  2016-Marco Maroni

I potenti di sventura sulla Brexit sono stati tutti smentiti:le vendite al dettaglio in Gran Bretagna a luglio sono salite dell'1,4% ,l'aumento è del 5,9 su base annua,roba da boom economico ;le richieste di sussidi sono scese di 8,600 unità ;la fiducia dei consumatori tra luglio e agosto l'indice dei direttori acquisti del settore servizi,il piu importante;è salito a 52,9 punti,il massimo da vent'anni,la borsa di Londra,dopo lo scivolone del 24 giugno è salita di oltre il 10% e in recupero ora è anche la  sterlina.A due mesi e mezzo dal referendum, i danni maggiori la Brexit sembra averli fatti alla credibilità degli economisti e di tutti quei policy maker,manager e commentatori che avevano previsto scenari disastrosi.Tra grande industria finanza e media,gli appelli e gli allarmi sulle conseguenze di un'uscita nei mesi passati sono stati maggioritari.

Circa 200 manager di multinazionali britanniche ,già in febbraio avevano scritto al Times:"lasciare scoraggerebbe gli investimenti,minaccerebbe il lavoro e metterebbe in pericolo l'economia.Il Regno Unito sarà piu forte,piu sicuro e piu ricco restando membro della Ue".
Oltre l'80% delle imprese associate alla CBI ,la confindustria britannica,aveva poi dichiarato che l'uscita sarebbe stata una rovina per l'economia del Paese,costo previsto 100 miliardi di sterline.A poche settimane dal voto sono arrivati in massa nel dibattito economisti e big della finanza,preoccupati dei possibili effetti sulla libertà di movimento dei capitali.Per gli uffici studi di Goldman Sachs,Bank of America e Merrill Lynch,l'impatto di un'uscita avrebbe levato fino al 2,5% di crescita al Pil.

Nessun commento:

Posta un commento