Anglotedesco

Anglotedesco

giovedì 10 novembre 2016

Il problema sono gli americani..ma i giornalai italiani non lo scrivono...



Gli americani non hanno soltanto voluto rompere con l'Europa.Hanno anche voluto creare una società nuova suscettibile di rigenerare l'umanità intera.Hanno voluto fondare una nuova terra promessa che potesse diventare il modello di una repubblica universale.Questo tema biblico,che è al centro al centro del pensiero puritario,ritorna come un vero leitmotiv di tutta la storia americana sin dall'epoca dei padri fondatori.
Abbiamo  dunque da una parte l'isolazionismo:bisogna separarsi dal mondo esterno,reputato cattivo o corrotto; dall'altra la "crociata":il mondo intero deve progressivamente essere penetrato dai valori universali del sistema americano.Questo spiega perchè gli americani fanno la guerra.Scartata la natura politica,la guerra è per loro innanzitutto una crociata morale.Non basta ottenere la vittoria,ma è necessario annientare il nemico,che è visto non come un semplice avversario dal momento,ma come l'incarnazione del male,con la M maiuscola.
Quest'unica certezza messianica ha sempre ispirato una politica estera di cui l'unico principio è che ciò che è buono per l'America lo è automaticamente per il resto del mondo,tanto che dai propri alleati ci aspettiamo soltanto un appoggio finanziario e degli applausi.
Secolarizzazione dell'ideale puritano, questa politica estera riposa sull'idea che la sola mancanza di informazione o la malignità intriseca dei loro dirigenti può spiegare la reticenza dei popoli del mondo ad adottare il modo di vivere americano rappresentando il modello alla perfezione,gli americani non hanno bisogno di conoscere gli altri,ma è compito degli altri di adottare il loro modo di vivere:l'America non ha niente da imparare ma tutto da insegnare.In sostanza per gli americani il mondo esterno semplicemente non esiste, piuttosto esiste se non in quanto si americanizzi condizione necessaria perchè diventi comprensibile.
Qualche anno fa,lo scrittore francese Philippe Le Sant Robert diceva che "gli Usa dovrebbero essere,per decreto internazionale ,interdetti di una politica mondiale".
Nel 1973, Henry Kissinger metteva in guardia i suoi compatrioti contro i rischi di vedere l'Europa diventare una zona economica e politica autosufficiente,e dunque un potenziale rivale.Questo timore non ha mai abbandonato gli Stati Uniti.E' una delle ragioni per le quali la potenza americana continua ad installarsi,con piu cinismo che mai,come gendarme del mondo.
In Europa centrale e orientale,gli  americani tutelare i loro accetterebbero sul loro territorio delle truppe straniere che a parole li proteggono contro un pericolo che non esiste piu?

Nessun commento:

Posta un commento