Anglotedesco

Anglotedesco

mercoledì 1 marzo 2017

Stipendi da fame? Colpa della corruzione nata nel 2008...Landini leggi e impara



In Italia ,la quota salari sul reddito subì un forte aumento nel 1963,nel 1969 e nel 1976,vale a dire,rispettivamente,a seguito della prima grande ondata  di proteste operaie,dopo l'autunno caldo e nell'anno in cui il PCI raggiunse il suo massimo storico (34%).Dopodiché,a partire dal 1981,ovvero dall'anno del divorzio fra il Tesoro e la Banca d'Italia,i dati mostrano una costante flessione che fa infine convergere la quota salari,dopo l'entrata in vigore dell'euro,ai valori di inizio anni Sessanta.
Il 1992 segna un passaggio storico per il futuro economico,politico e sociale del  nostro Paese nel contesto europeo;in questo pericolo viviamo l'adesione al Trattato di Maastricht,col quale viene introdotto l'euro e sono imposti ulteriori vincoli alla gestione delle finanze  pubbliche dei paesi aderenti,l'irreversibile dissoluzione della Prima Repubblica travolta dalle inchieste sul malcostume della sua classe dirigente,la crisi valutaria,il crollo del sistema sovietico,la caduta del muro di Berlino e l'avanzamento del processo di globalizzazione dell'economia.
L'equilibrio del commercio internazionale viene adesso garantito dalla presenza di organizzazioni politiche ultrastatali che, come detto piu volte,intervengono per la correzione degli squilibri al fine di garantire la stabilità finanziaria globale del sistema capitalista che alimenta l'economia del debito.Nel mondo globalizzato,la finanza pubblica dei singoli paesi è subordinata al perseguimento di tale obiettivo.La stabilità,quale principio fondante dell'operato del FMI nel mondo,non attiene specificamente alla sostenibilità delle finanze pubbliche,ma a quella del mercato dei capitali privati,ossia agli interessi degli investitori internazionali che finanziano i deficit delle partite correnti.

AVETE MAI SENTITO MAURIZIO LANDINI PARLARE DI QUESTE COSE?NO,PER LUI GLI OPERAI SONO IN DIFFICOLTÀ PER COLPA DELLA CORRUZIONE.UN FENOMENO NUOVO NATO NEL 2008...

Nessun commento:

Posta un commento