Anglotedesco

Anglotedesco

Secondo voi chi fa piu danni all'Italia Draghi o Berlusconi?

giovedì 6 aprile 2017

SIRIA.La disinformazione di Bernardo Valli (La Repubblica)



Nella Siria disintegrata,anche grazie al sostegno russo-iraniano,Assad appariva sempre piu una realtà politica indispensabile per arrivare a una soluzione,sia pure remota,per ora non immaginabile.
Neppure dopo il massacro di Khan Shaykhun,nella provincia siriana di Idlib,martedi scorso,il neo presidente americano ha chiesto la destituzione del rais di Damasco.

Medico di professione chiamato dopo la morte del padre e dei fratello a diventare il rais di Damasco,Assad è in definitiva un drogato della repressione di cui nessuno osa liberarsi sul serio.

Naturalmente Damasco nega,come ha sempre negato,di avere usato i gas nervini.All'obiezione che soltanto il regime di Assad è dotato di aerei per lanciarli,gli alleati russi sostengono che i gas si trovavano negli edifici bombardati,in possesso dei ribelli.Ma le esplosioni delle bombe d'aereo sui contenitori di gas nervini provocherebbero unicamente ustioni,stando agli esperti,e non l'esalazione di prodotti tossici che ha fatto quasi cento morti,dei quali venti bambini,e centinaia di feriti.Con chiari segni di asfissia.

Secondo i servizi israeliani,di solito ben informati su quel che accade a Damasco,il rais sarebbe stato messo si al corrente dell'imminente uso dei gas nervini.E questo proprio mentre erano in corso negoziati e tregue,sia pur destinate a fallire o appena fallite.Se non ci sono state trame ordite ai danni di Bashar  el Assad,per minarne l'affidabilità,resta difficile spiegare perché egli si sia compromesso in una strage che lo mette in difficoltà anche nei rapporti con gli alleati.

BERNARDO VALLI -La Repubblica

Nessun commento:

Posta un commento