Anglotedesco

Anglotedesco

Secondo voi chi fa piu danni all'Italia Draghi o Berlusconi?

lunedì 29 maggio 2017

Per quelli che credono che gli americani vogliono distruggere veramente l'Isis...



Il programma segreto della CIA in Siria per rovesciare il governo del presidente Bashar al-Assad,secondo quanto riferisce un'inchiesta fatta dal Washington Post, è costato ogni anno agli Stati Uniti miliardi di dolari.
In un rapporto pubblicato nel giugno del 2015,basato su documenti rilasciati dall'ex analista dell'Agenzia per la sicurezza Nazionale (NSA) Edward Snowden,il giornale statunitense ha sottolineato che questa rappresenta un quindicesimo del bilancio totale della CIA.Il quotidiano aggiunge che l'intelligence americana ha addestrato ed equipaggiato in Siria circa 10.000 uomini negli ultimi anni,il che significa che l'Agenzia stava spendendo circa 100.000 dollari per ciascuno dei "ribelli" coinvolti nel programma.Secondo il documento,una gran parte dei fondi che sono stati stanziati dalla CIA riguarda campi segreti di addestramento in Turchia e in Giordania,raccolta di informazioni,guida delle operazioni armate, gestione di una rete per l'invio di terroristi ,munizioni e armi in Siria.Siccome però i risultati non hanno portato al rovesciamento del governo di Damasco,il Congresso degli Stati Uniti ha deciso di ridurre fino al 20% il finanziamento di questo costoso programma..
Rimane però un mistero come mai gli americani,se davvero erano così determinati a distruggere l'ISIS,non abbiamo visto con i loro satelliti le decine di migliaia di uomini armati che si ammassavano per colpire Palmira il 20 maggio 2015,come era già successo in precedenza per Mosul ,Kirkik,Ramadi e Kobane.Perchè i droni e i bombardieri del Pentagono e della NATO non hanno bersagliato le centinaia di Toyota bianche dello Stato islamico,prodotte tra l'altro negli Stati Uniti e modificate secondo precisi standard richiesti dall'esercito americano, che si muovevano in lunghe carovane nel bel mezzo del deserto siriano e iracheno? E ancora:chi, e perchè,ha inviato alla Siria una forza meccanizzata così imponente?
Anche se Washington persegue da anni il crollo di Assad,vi erano obiettivi in abbondanza,per l'aviazione statunitense,nei giorni prima dell'attacco a Kobane e a Palmira.Perchè dunque i terroristi non sono stati bombardati?

Inchiesta del "The New York Times":

"Da uffici in località segrete rappresentanti dei Servizi segreti statunitensi hanno aiutato i governanti arabi ad acquistare armi,incluso  un grosso stock dalla Croazia ,e hanno valutato i vari capi dei ribelli e i rispettivi gruppi di appartenenza,per determinare chi dovesse ricevere gli armamenti man mano che arrivavano,questo secondo rappresentanti americani che lo hanno riferito in condizioni di anonimato".

Mentre le fonti giornalistiche occidentali si riferiscono all'ISIS e alle altre bande che operano con il simbolo di al-Qaida chiamandoli "ribelli" o "moderati",è chiaro che, se tutti quei miliardi di dollari in armi fossero veramente andati ai "moderati",sarebbero loro,e non l'ISIS ,a dominare il campo di battaglia.Tuttavia dai paper riservati hanno messo in luce che, già nel 2012,il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti non solo aveva anticipato la creazione di un "Principato Salafita"  che occupasse parte della Siria dell'Iraq,esattamente dove ora si trova l'ISIS ,ma aveva anche dato un entusiasmante benvenuto e un concreto sostegno alla sua formazione.
Per quanto molti,in Occidente,ci mettano tanta buona volontà a fingersi ignoranti su come abbia fatto l'ISIS a procurarsi i rifornimenti atti a mantenere le sue impressionanti capacità offensive,alcuni giornalisti hanno viaggiato nella regione facendo dei reportage sugli infiniti convogli di autocarri che rifornivano l'esercito dei jihadisti.Questi camion viaggiavano forse avanti e indietro dai luoghi di produzione nel territorio conquistato dallo Stato islamico all'interno di Siria e Iraq?
Niente affatto.Provenivano invece dalla Turchia,valicando il confine siriano in assoluta tranquillità,e se ne andavano per la loro strada sotto la tacita protezione delle vicine forze militari turche.

Nessun commento:

Posta un commento