Anglotedesco

Anglotedesco

domenica 2 luglio 2017

INCENDIO DI LONDRA? Colpa di speculatori e conservatori



Poche ore dopo l'incendio che il 14 giugno ha devastato la Grenfell tower uccidendo almeno 79 persone ,il coro era già cominciato:non politicizzate questa tragedia.Ma la questione degli alloggi è profondamente politica,e Grenfell ne è la prova.L'incendio è avvenuto a Kensington,uno dei quartieri piu ricchi del Regno Unito.Ma a essere divorata dalle fiamme non è stata una delle molte residenze di lusso che valgono milioni di sterline, e non sono stati i loro ricchi  abitanti a doversi lanciare dalle finestre in fiamme.Si trattava di un palazzo di case popolari,e le persone che vivevano erano quasi tutte povere.E sapevano che un incidente simile poteva succedere da un momento all'altro.
Piu volte avevano chiesto alle autorità locali e alla Kensington and Chelsea tenant management organisation  (Kctmo),l'azienda che gestisce le case popolari del quartiere,di affrontare i loro problemi di sicurezza,dagli impianti elettrici alle candaie,ma erano stati sempre ignorati.
David Collins,dell'associazione degli inquilini della Grenfell tower,ha dichiarato che il 90% degli inquilini aveva firmato una petizione perchè venisse fatta un'indagine sull'azienda che gestisce l'edificio.Le autorità locali hanno respinto la loro richiesta.Il dissenso,dice Collins,è stato affrontato con l'intimidazione e le minacce.

Agli abitanti non è rimasta altra possibilità che vivere nel pericolo.Nel 2016 avevano avvertito che ci sarebbe voluto "un grave incendio nel palazzo" per portare in tribunale la Kctmo.Un abitante ha dichiarato che tutto questo rientrava nel tentativo di cacciarli dalla zona,in un vergognoso atto di pulizia sociale.E ora molti temono di essere trasferiti lontano da un quartiere in pieno gentrificazione.
Quello che è successo a Grenfell è per molti versi uno specchio delle profonde disuguaglianze del Regno Unito.Nel 2016 i conservatori hanno bocciato una legge  che avrebbe obbligato i proprietari a rendere le loro case "adatte a essere abitate da persone"I conservatori sono sempre stati dalla parte dei proprietari.Non è un caso.Mentre i proprietari lasciano che i loro inquilini vivano in abitazioni pericolose e fatiscenti,i conservatori alimentano una crisi artificiale degli alloggi.Fanno salire i prestiti degli immobili e degli affitti,liquidano le case popolari,costruiscono case di lusso  che rimangono vuote vuote e obbligano chi non può permettersela a vivere in palazzoni sovraffollati come Grenfell.E' una strategia politica,che aumenta le diseguaglianze e favorisce la speculazione ai danni delle vite umane.
Quando il Partito conservatore ha bocciato la legge sull'adeguamento  delle abitazioni,un rapporto aveva già denunciato il rischio d'incendio nei grattacieli residenziali come la Grenfell tower.Dopo l'incendio della Lakanal House nel 2009,in cui  sono morte sei persone e che è costato 570.000 sterline di multa per inadempienze sulla sicurezza del quartiere Southwark;un rapporto aveva raccomandato la riforma dei regolamenti abitativi.Ancora non è stato fatto niente.
Nel frattempo le vittime degli incendi sono in aumento.Nel 2016 alcuni vigili del fuoco hanno lanciato l'allarme,denunciando il rischio che la situazione peggiori a causa dei tagli al bilancio.Negli ultimi cinque anni 7.000 pompiere hanno perso il lavoro, e c'è stata una riduzione del 25% dei sopralluoghi per la prevenzione antincendio nelle abitazioni.I conservatori si affrettano a ringraziare i servizi d'emergenza dopo ogni tragedia come quella di Grenfrell,ma sono responsabili dei tagli e della riduzione del personale che hanno reso il lavoro dei vigili del fuoco meno sicuro.
May si è detta "profondamente rattristata", ma dopo sette anni passati al governo, durante i quali ha attivamente protetto i ricchi proprietari,le sue parole non significano nulla.Questa tragedia non è avvenuta per caso.Era evitabile,e le cause sono politiche.

Nessun commento:

Posta un commento