Anglotedesco

Anglotedesco

domenica 9 luglio 2017

Noam Chomsky sullo sport...




Da giovanotto (fino ai 23 anni) ero un patito di calcio, andavo allo stadio, non mi perdevo una trasmissione televisiva, era anche un modo di stare in compagnia anche perchè io ho sempre odiato altri locali tipo le discoteche.
Adesso ,la domenica ,mi guardo qualche partita su Sky e sopratutto video brevi che trovo su Youtube, giornali non li compro piu, di trasmissioni calcistiche non se ne parla nemmeno e se qualcuno vuol parlare con me  sulla domenica calcistica, gli concedo 60 secondi e non di piu..
Guardare lo sport non c'è nulla di male, arrabbiarsi e litigare è veramente triste, sopratutto dai 30 anni in su...


DOMANDA A NOAM CHOMSKY.
TEMPO FA DURANTE UNA DELLE NOSTRE NUMEROSE INTERVISTE, ABBIAMO AVUTO UNA BREVE DISCUSSIONE SUL RUOLO E LA FUNZIONE DELLO SPORT NELLA SOCIETA' AMERICANA,ARTE DELLA QUALE E' STATA IN SEGUITO  CITATA SU HARPER'S.
BENE,HO RICEVUTO PIU COMMENTI SU QUELLA CHE SU QUALSIASI ALTRA COSA ABBIA MAI REGISTRATO.LEI HA TOCCATO REALMENTE UN NERVO SCOPERTO.

CHOMSKY:In effetti ci sono state reazioni divertite,mentre molte altre erano  decisamente furibonde,come se io volessi in qualche modo  togliere alla gente il diritto di svago.Io non ho nulla contro lo sport.Mi piace guardare una bella partita di baseball.Ma d'altra parte dobbiamo riconoscere che l'isterismo di massa negli sport da stadio gioca un ruolo significativo.
Innanzitutto questo tipo di sport rende la gente ancora piu passiva,perchè non sei tu a giocare,ma guardi qualcosa che lo fa.In secondo luogo scatena un fanatismo e atteggiamenti sciovinisti che a volte raggiungono livelli estremi.Ho letto qualcosa sui giornali,giusto uno o due giorni fa,a proposito di come le squadre dei licei siano ormai realmente in competizione, e così appassionatamente convinte di dover vincere a tutti i costi,che hanno abbandonato la tradizionale stretta di mano prima e dopo la gara.Questi ragazzi non riescono nemmeno piu a fare degli elementari gesti di civiltà come salutarsi,ormai paiono pronti a uccidersi.
E' lo sport di massa la causa di questi atteggiamenti negativi,in modo particolare quando il suo scopo è di organizzare una comunità che sia istericamente devota ai suoi gladiatori.Questo è molto pericoloso,e ha parecchi effetti deleteri.


Nessun commento:

Posta un commento