Anglotedesco

Anglotedesco

giovedì 31 agosto 2017

La sinistra italiana lavora molto sulla privatizzazione dei valori morali



La fenomenologia politica del neoliberismo  è centrata sulla privatizzazione dei valori morali ,che restano soggettivi e che ,in una "democrazia liberale",possono essere espressi ,senza però poter dar luogo a una linea politica ,cioè senza la facoltà di tradursi in un processo di trasformazione,fondato sul primato di un'economia dei diritti sociali ,collettivi, nazionali,dettati da esigenze di pubblica morale  come ad esempio l'aspirazione a veder concretizzati principi di sovranità,emancipazione e giustizia.Dinnanzi  alle esigenze del mercato ,in una società postmoderna regolatore unico e ultimo della vita dei singoli individui ,le istanze dettate dalla "morale" e dall'etica devono cedere il passo, per lasciare campo libero a un'economia dei diritti individuali,il cui fattore dominante è il desiderio di profitto e di riconoscimento dei singoli.Il liberismo condanna gli esseri umani alla condizione bestiale perché permette loro di perseguire i propri interessi privati,svincolandoli da obblighi e legami comunitari e di solidarietà.
È questo il sistema dell'alternanza senza alternativa,in cui segnatamente nei Psesi di democrazia liberale anglosassone (Usa e Ue in testa),ossia quelli regolati dal modello politico tanto esaltato dai radicali e dai liberali di sinistra ,governi di destra e di sinistra  si succedono applicando le medesime politiche,atlantiste in politica estera,liberiste in economia e liberali riguardo a tematiche che comprendono i cosiddetti diritti di libertà individuali al consumo postmoderno.Per quel che concerne i programmi di politica economica,infatti,per rappresentare gli interessi dei cosiddetti imprenditori,si sgomita assai tra centrodestra e centrosinistra e il Pci-Pds-Ds-Pd da partito della classe operaia si è progressivamente trasformato in concorrente della destra nella difesa degli interessi padronali,dalle ordinanze della Bce alla Confindustria.
Il "sogno americano" di un finanzcapitalismo globalizzato ,culturalmente senza classi sociali e garantito dalle forze armate della Nato o della occasionale Coalizione dei Volenterosi,è ormai considerato ,dai teorici della fine delle ideologie  e del trionfo del nichilismo capitalistico postmoderno ,il destino ultimo e ineludibile dell'umanità.Coloro i quali dissentono da questa dittatura sono genericamente sanzionati come consumatori  difettosi ,asociali,soggetti le cui vite non rappresentano motivo di lucro.
Anglotedesco è orgoglioso di far parte di questa categoria.

Nessun commento:

Posta un commento