Anglotedesco

Anglotedesco

mercoledì 3 gennaio 2018

Il neuroscienziato Robert Ornstein nel 1975:"In questa civiltà si affonda perché non si sanno utilizzare le conoscenze"



Idries Shah,che esercitò una grande influenza sul premio Nobel per la letteratura Doris Lessing e il brillante neuroscienziato di Stanford Robert Ornestein ,era convinto che la conoscenza di sé fosse necessaria e sufficiente per la conoscenza dell'Universo ,ma si batteva ugualmente perché le ultime scoperte di psicologia sperimentale venissero largamente diffuse."Per amore dell'umanità,cosa vorrebbe veder succedere oggi?" gli chiese nel 1975 la giornalista Elizabeth Hall durante una trasmissione radiofonica sul tema della psicologia.La sua risposta fu eloquente:

"Quello che vorrei veramente,nel caso qualcuno mi stesse sentendo,sarebbe che il prodotto degli ultimi  cinquant'anni di ricerche psicologiche venisse studiato dal pubblico,in tutto il mondo,in modo che quelle scoperte divenissero parte del modo di pensare di chiunque.Per il momento,le persone ne hanno adottate solo alcune.Parlano correntemente di lapsus freudiani  e hanno accettato l'idea di complesso di inferiorità.Ma hanno questo grande corpus di informazioni di psicologia e si rifiutano di utilizzarlo.
C'è una storia sufi che racconta di un uomo che visita una bottega  e chiede al negoziante:"Ha del cuoio? Si, risponde quello.

"Dei chiodi?"

Si.

Del filo?

Certamente.

Degli aghi?

Anche.

Allora perché non fa un paio di stivali?

Questa storia stigmatizza l'incapacità di utilizzare il sapere a nostra disposizione.In questa civiltà,le persone muoiono di fame in mezzo all'abbondanza.Una civiltà che affonda non perché non disponga delle conoscenze che potrebbero salvarla,ma perché nessuno vuole davvero utilizzarle".

Da LIBERATE IL CERVELLO.Idriss Aberkane (Ponte alle Grazie)

Nessun commento:

Posta un commento