Anglotedesco

Anglotedesco

martedì 2 gennaio 2018

TOM WOLFE:"Alla fine i radical chic hanno tradito il popolo"





La sinistra del capitale ha perso negli Usa ,dovrebbe perdere anche in Italia...

"In un reportage inizialmente pubblicato nel giugno 1970 sul New York magazine,descrivevo una serata organizzata il 14 gennaio precedente dal compositore Leonard Bernstein nel suo appartamento di tredici stanze con terrazzo , su due piani.Lo scopo della festa era una raccolta fondi per l'organizzazione Black Panther...Gli ospiti si erano premurati di assumere dei domestici bianchi per non urtare la sensibilità dei Panthers.Il politicamente corretto,da me soprannominato PC ,che sta per polizia cittadina è nato dall'idea marxista che tutto quello che separa socialmente gli esseri umani deve essere bandito per evitare il predominio di un gruppo sociale su un altro.In seguito,ironicamente,il politicamente corretto è diventato uno strumento delle classi dominanti ,l'idea di un comportamento appropriato per mascherare meglio il loro predominio sociale e mettersi la coscienza a posto.A poco a poco,il politicamente corretto è perfino diventato un marcatore di questo predominio e uno strumento di controllo sociale,un modo di distinguersi dai bifolchi e di censurarli ,di delegittimare la loro visione del mondo in nome della morale.Ormai la gente deve fare attenzione a quello che dice.E va di male in peggio,specialmente nelle università".

"Attraverso il mio libro Radical Chic descrivevo l'emergere di quella che oggi chiameremmo la "gauche caviar" o il progressismo da limousine, vale a dire una sinistra che si è ampiamente liberata di qualsiasi empatia per la classe operaia americana.Una sinistra che adora l'arte contemporanea,si identifica in cause esotiche e nella sofferenza delle minoranze ma disprezza i rednecks (bifolchi) dell'Ohio.Certi americani hanno avuto la sensazione che il partito democratico fosse così impegnato a fare qualsiasi cosa per sedurre le diverse minoranze da arrivare a trascurare una parte considerevole della popolazione.In pratica quella parte operaia della popolazione  che,storicamente,ha sempre costituito il midollo del partito democratico.Durante queste elezioni l'aristocrazia ha deciso di favorire una coalizione di minoranze e di escludere dalle sue preoccupazioni la classe operaia bianca.E a Donald Trump è bastata chinarsi a raccogliere tutti quegli elettori e convogliarli sulla sua candidatura".

Le risposte piu significative di Tom Wolfe (intervista su LA REPUBBLICA del 2 gennaio 2018)


Nessun commento:

Posta un commento