Anglotedesco

Anglotedesco

lunedì 26 febbraio 2018

IL VESCOVO DI FERRARA GIAN CARLO PEREGO: "Con quel rosario esibito,Salvini strumentalizza la fede""




Stiamo assistendo ad una campagna elettorale davvero ridicola dove si promette tutto ma non si spiega a chi andrà a votare che l'italietta non conta nulla e che non ha i soldi per risolvere tutti i problemi.Come disse il ministro Andrea Orlando qualche mese fa,siamo stati costretti dalla BCE ad inserire il pareggio di bilancio in Costituzione.Andrebbe spiegato anche all'arcivescovo di Ferrara,Gian Carlo Perego,che  non si può accogliere chiunque anche se sappiamo il business della Chiesa grazie agli stranieri clandestini e non.
Detto questo, Salvini è stato ridicolo a Milano sabato scorso.

"Nessuno pretende di entrare nella coscienza di questo o di quel politico.Però qui ci ritroviamo di fronte a un leader che in maniera contraddittoria si presenta col Vangelo e col rosario e dell'altro lato predica la non accoglienza e il rifiuto dell'altro:ieri il meridionale,oggi lo straniero.Leitmov della storia politica della Lega".

"La prima impressione è quella di una grave strumentalizzazione di due "segni" importanti,fondamentali dell'esperienza cristiana.Per altro da parte di un partito che non si è mai dichiarato di ispirazione cristiana e che si accompagna a una sorta di fondamentalismo cattolico.Contrapposto ad altre forme  di fondamentalismo religioso.Una strumentalizzazione che punta al consenso ,alla creazione di una elettorale ,e che in realtà denota una certa incapacità di distinguere tra le reali esigenze della gente e gli strumenti fondamentali di un'esperienza di fede".

"Il giuramento di Salvini è il chiaro tentativo di compiere un salto,all'ultimo miglio dal voto.Dimenticando la storia però:la Lega ,se in alcuni casi ha anche accolto e fatto proprie alcune preoccupazioni relative ai temi della vita e della famiglia,in realtà per quel che riguarda il tema del pluralismo religioso,dell 'accoglienza,della solidarietà,si è assolutamente distanziata dalle esperienze del cattolicesimo sociale".

Da La Repubblica del 26 febbraio 2018.Risposte dell'arcivescovo di Ferrara Gian Carlo Perego.Intervista di Carmelo Lopapa

Nessun commento:

Posta un commento