Anglotedesco

Anglotedesco

mercoledì 28 marzo 2018

La stampa estera su una probabile alleanza Lega-M5S



I contatti tra la Lega e i cinquestelle sono cominciati: il 14 marzo il segretario della Lega Matteo Salvini ,45 anni, milanese,e Luigi Di Maio,31 anni, napoletano,leader dei cinquestelle ,si sono parlati al telefono per la prima volta dal giorno delle elezioni per tentare di fissare un appuntamento e vedersi la settimana successiva.
Incontrando separatamente la stampa estera,entrambi hanno dichiarato di non escludere un accordo."Escluso il Pd ,tutto è possibile",ha detto Salvini riferendosi allo sconfitto Partito democratico,che per il momento ha dichiarato di voler stare all'opposizione.In effetti le due formazioni populiste hanno un terreno comune.Negli ultimi anni hanno contrastato i governi di centrosinistra guidati da Matteo Renzi e Paolo Gentiloni ,criticandone la riforma del mercato del lavoro ,quella delle pensioni,i salvataggi delle banche e l'insistenza sull'obbligatorietà dei vaccini.Entrambi li hanno accusati di non essere abbastanza disposti a sfidare l'Unione europea su tutto,dalle norme fiscali alle sanzioni contro la Russia.Ma la campagna elettorale e il voto hanno messo in evidenza alcune differenze.
I cinquestelle  hanno riportato una vittoria ampia nelle regioni piu povere del sud e Di Maio ha presentato il movimento come un'alternativa responsabile e moderata al centrosinistra,mettendo da parte alcune delle proposte piu estreme,per esempio il referendum sull'euro.La sua principale proposta di politica economica è il reddito di cittadinanza,di cui la base della Lega ,fatta di piccoli imprenditori e dei loro dipendenti,non vuole neanche sentir parlare perché la considera un sussidio.Le Lega,da parte sua,approfitta  del successo nelle zone piu ricche del nord e del centro Italia,calcando i toni della sfida nei confronti di Bruxelles,allineandosi con il Front national francese di Marine Le Pen.Come principale politica economica propone una flat tax al 15% ,che gli attivisti del Movimento 5 stelle considerano un regalo alle classi privilegiate."È un favore ai ricchi,chiaro",dice Saverio Gambarino ,un consigliere comunale di Cerveteri dei cinquestelle ,che vede una maggiore vicinanza tra il suo partito e "la parte piu sana del Pd".Anche la rigida posizione della Lega nei confronti degli immigrati,che comprende l'impegno a espellere seicentomila persone  considerate dalle leggi irregolari,piace poco alla base del Movimento 5 stelle ,che proviene sia dalla destra sia dalla sinistra."Serve piuttosto una politica di integrazione",dice Gambarino.
Contro un'alleanza della Lega con i cinquestelle potrebbe giocare anche un calcolo politico.Per realizzarla ,infatti, Salvini dovrebbe rompere il patto con Silvio Berlusconi,il leader di Forza Italia,che è uscito piuttosto malconcio dal voto ,ma esercita ancora una certa influenza.Senza contare che il segretario leghista in questa alleanza postelettorale dovrebbe accettare di essere socio di minoranza.
Un funzionario della Lega dice che il progetto di Salvini è evitare un accordo con i cinquestelle ,consolidare la sua posizione all'interno della destra e puntare su una vittoria piu ampia,se non addirittura su una maggioranza,se le consultazioni per formare un governo fallissero e si dovesse andare a nuove elezioni.Da parte sua il Movimento 5 stelle,che si è sempre presentato come il piu puro dei movimenti politici italiani per il suo rifiuto di accordarsi con chiunque, alleandosi con la Lega deluderebbe una parte della sua base.

Nessun commento:

Posta un commento