Anglotedesco

Anglotedesco

domenica 29 aprile 2018

Quello che la "grande stampa libera" ti tiene nascosto su George Soros


Risultati immagini per george soros

Si parla spesso di grande burattinaio per spiegare i segreti che regolano il mondo, e il piu delle volte i grandi burattinai non ci sono.Il piu delle volte,ma qualche volta si.Ed è forse il caso di scomodare proprio il grande burattinaio  per rappresentare la parabola di George Soros,una volta spericolato speculatore ai danni di ignari cittadini sparsi per il mondo, da qualche tempo salito nell'olimpo dei filantropi che senza interesse spendono la propria  vita per le buone cause.Tra tutte l'immigrazione e la  promozione dei valori che stanno alla base di una società aperta (Open Society si chiamano le associazioni).E al di là delle ricostruzioni sui motivi che accompagnano l'impegno di questo atipico pirata della finanza ungherese  naturalizzato statunitese,la figura di George Soros è centrale per comprendere il business e la logica che governa i fenomeni migratori di questo inizio millennio,e rendersi conto che probabilmente tutti i movimenti che osserviamo anche parte di un gioco più complesso di quello che possiamo immaginare, che smuove interessi geopolitici e geostrategici.Sono in ballo i destini del mondo,in sostanza,e ciò che riusciamo a osservare è solamente il districarsi delle pedine nella scacchiera degli stati.E una pedina fondamentale è proprio George Soros.
Chi è Soros lo sappiamo (5% della gente sveglia) ed è opportuno ricordarlo.Gli italiano se lo ricordano bene nonostante le sue tante puttanelle non te lo dicono,che è colui che nel 1992 contribuì insieme ad altri speculatori a una delle piu brutte (e costose) giornate per la storia della nostra moneta,quella in cui la lira venne svalutata, uscì dal Sistema monetario europeo (SME) e in un sol botto il nostro potere d'acquisto colò a picco.E'  in sostanza uno che campa sulle disgrazie degli altri e ne approfitta per arricchirsi,che contribuisce alla destabilizzazione delle economie di mezzo mondo, magari arrivando a provocare scossoni nei governi sovrani e scommette sulla povertà.Uno per cui guerre, crisi economiche e sociali sono solo l'occasione per fare affari.Tanto per non smentirsi,Soros poco dopo quanto fatto con la lira replicò con la sterlina.Una volta portati a casa i miliardi frutto di giochi senza scrupoli,che causarono l'improvviso impoverimento di milioni di persone,Soros poteva cambiare spartito e iniziare a fare il filantropo.Nonostante la condanna in Francia per insider trading,per la quale dovette sborsare due miliardi di dollari,la condanna all'ergastolo in Indonesia e quella invece alla pena di morte in Malesia.Uno stinco di santo,davvero.

Nessun commento:

Posta un commento