Anglotedesco

Anglotedesco

giovedì 10 maggio 2018

L'apocalisse dell'austerità (di Ilaria Bifarini)


Risultati immagini per ilaria bifarini

Guardiamo quanto durerà questa alleanza Lega-5 Stelle e visto che in questo post preso dal bellissimo libro di Ilaria Bifarini si parla di FMI ,nei pentastellati è molto stimato Carlo Cottarelli...

I sostenitori delle politiche di aggiustamento davano per scontato che le riforme strutturali avrebbero generato un aumento considerevole degli investimenti e della crescita,che avrebbero a loro volta incrementato l'occupazione e I salari.Invece,nei paesi in cui sono state attivate,le riforme strutturali hanno depresso l'economia e le politiche di austerità hanno largamente fallito nel portare alla crescita.
Ma,nonostante la lezione della storia economica africana ,le stesse politiche vengono oggi adottate in Europa: I pacchetti di aggiustamento strutturale hanno una somiglianza sorprendente con le misure di austerità che sono attuate  dall'Unione europea e, basandoci sull'esperienza dei Paesi del Terzo Mondo,possiamo stirare il potenziale distruttivo dell'austerità .Ovviamente ,occorre considerare che la ricchezza relativa e il potere istituzionale dei paesi europei differiscono da quelli del Terzo Mondo.CIO tuttavia ,non basta a controbilanciare le conseguenze negative delle politiche di austerità: verosimilmente queste misure avranno gli stessi effetti distruttivi.Forse in un arco temporale maggiore.Gli studi condotti dall'economista specializzato in salute pubblica D.Stuckler insieme al professore di medicina S.Basu dimostrano come l'austerity rappresenti un pericolo micidiale per la salute pubblica.Il caso della Grecia e' esemplare:nel 2011 la diffusione del virus dell'Hiv e' aumentata del 52% e l'anno successivo il tasso di suicidi,da sempre il più basso tra I paesi,e' cresciuto del 25%." Il prezzo dell'austerity si calcola in vite umane,e quelle ormai perse non potranno più essere recuperate quando il mercato azionario tornerà a salire".Affermano I due studiosi.
E' stato previsto che entro il 2020 le misure di austerità riguarderanno I due terzi di tutti I Paesi,pari all'80% della popolazione mondiale.Il consolidamento fiscale causerà la perdita del 7% del Pil globale e di 12 milioni di posti di lavoro.I Paesi dell'Africa subsahariana ,insieme a quelli del sud-est asiatico,saranno I più colpiti dagli effetti nefasti dell'austerity.Stati come il Ghana e la Mauritania hanno già avviato aumenti delle imposte  sui consumi.Altri come Borundi, Botswana,Mauritius,Mozambico,Namibia e Togo sono tra I paesi cui e' stato indicato di Introdurre ulteriori tagli alla spesa pubblica a seguito di politiche di consolidamento fiscale molto rigorose,gran parte dei paesi dell'Africa  subsahariana presenta livelli di debito pubblico ormai tra I più bassi al mondo.
Si va dal 15,3% della Nigeria (dati 2017) al 23,9% dell'Eritrea fino al virtuoso 21,4% del poverissimo Burkina Faso (dati 2016).In particolare,se analizziamo la serie storica dei valori del debito pubblico dei paesi maggiormente interessati dal fenomeno dell'emigrazione ,in particolare Eritrea,Nigeria,Gambia,Costa d'Avorio ,emerge una correlazione  diretta tra riduzione del debito nazionale e aumento dei flussi migratori verso l'Europa ,di cui l'Italia e' il principale approdo.La motivazione e' piuttosto intuitiva: alle misure d'austerità corrisponde un peggioramento delle condizioni di vita della popolazione ,di cui non resta altra alternativa che lasciare il proprio paese e imbarcarsi in impervi viaggi della speranza.
Verosimilmente ,gli obiettivi previsti dalla Nazioni Unite annunciati con "Agenda 2030" di porre fine alla povertà e promuovere il benessere in tutto il mondo prevederanno l'implementazione delle misure economiche fallimentari e deleterie dell'austerità.Non sarà inoltre posto alcun freno alla deregolamentazione dei mercati finanziari,che è alla base della crisi e che permette la speculazione sul debito senza mai risolverne il problema.Eppure basterebbe affrontare la questione delle attività finanziarie illecite delle multinazionali dei creditori perchè l'Africa possa recuperare 50 miliardi  di dollari l'anno.

da I COLONI DELL'AUSTERITY (Ilaria Bifarini)

Nessun commento:

Posta un commento