Anglotedesco

Anglotedesco

lunedì 23 luglio 2018

CLAUDIO BORGHI:"Il lavoro si crea mettendo in circolo denaro per aumentare la domanda interna"

Risultati immagini per anglotedesco claudio borghi

Ho letto che anche Paolo Barnard dopo Marco Mori (e anche chi scrive) è stato bloccato da Claudio Borghi.Questi sono comportamenti di uno che sa che non tutti sono degli zombi che abboccano ad ogni promessa-cavolata e dunque bisogna impedire che contagiano altre persone.
Ho letto l'intervista con grande attenzione.Vuole mettere denaro in circolazione di qua e di là...con l'euro.Una domanda gli farei se fosse possibile:"Quando fece il tour BASTA EURO, come mai continuava a ripetere che per fare investimenti bisognava uscire dalla moneta unica?
Da domani, prima di passare all'argomento ROBOTICA, Anglotedesco pubblicherà i convegni BASTA EURO e non lo solo, con gli interventi di Claudio Borghi Aquilini, Alberto Bagnai e Antonio Maria Rinaldi.Non amo insultare, basta la memoria...

Claudio Borghi respinge le accuse dell’ex ministro dell’Economia Padoan sull’impianto punitivo del decreto dignità. Ma il consigliere economico di Matteo Salvini, presidente della commissione Bilancio della Camera, alla fine ammette: « I nostri imprenditori vogliono meno tasse. I problemi arriveranno se non ci riusciremo » .


L’ex ministro dell’Economia sostiene che misure come quelle volute da Di Maio minaccino la crescita. Da leghista, che ne pensa?

«Che è tipico di Padoan. È un povero “toso”, come quando diceva che le mie dichiarazioni avevano affondato Monte dei Paschi, dopo averlo distrutto».

Non dirà che è stato Padoan?

«L’hanno fatto quelli di prima, ma ci ha messo del suo».

Anche Confindustria dice che le misure che avete varato danneggiano le imprese.

«Di cosa stiamo parlando? Degli 8mila posti persi di cui parla Boeri?
Basta che ci sia quel minimo di detassazione che anche se fossimo prudentissimi metteremo in legge di bilancio, che gli effetti di quel po’ di rigidità saranno annullati».

La rigidità l’avete messa adesso, per decreto. La detassazione è di là da venire.

«Le misure sui contratti erano dentro il contratto di governo, ma sono tollerabili. Correggendole, inserendo i voucher per l’agricoltura, il decreto migliorerà.Il lavoro non si crea per contratto».

Infatti. Non ottieni contratti a tempo indeterminato rendendo più difficili quelli brevi.

«Il lavoro si crea mettendo in circolo denaro per aumentare la domanda interna. Se lo facessimo, si potrebbe addirittura tornare all’articolo 18!».

Risultati immagini per anglotedesco claudio borghi

E come si fa?

«Certo non con il pareggio di bilancio, l’ossessione per le coperture, i vincoli europei».

Bisogna sforare il deficit?

«L’Italia è ultima al mondo per crescita. Abbiamo bisogno, diritto, di mettere benzina nel motore oppure no? Faccio notare che la Spagna che piace tanto, con Sanchez che accoglie migranti e sceglie come ministra un’ex della commissione europea, ha appena annunciato che se ne fregherà dei target di bilancio. Perché noi no?».

Lo chiederà al ministro dell’Economia Tria?

«Lo sa anche lui. E infatti dice che gli investimenti devono essere scomputati. Se fossimo in superespansione potremmo tirare i remi in barca, ma non è così».

La ripresa c’era. Finirete per frenarla come dice il Pd?

«L’inganno di Padoan è far finta che la congiuntura non esista. Si vanta di aver portato a casa un secchio d’acqua, mentre fuori c’era l’uragano Katrina. Prendiamo la Francia. Ha fatto dieci anni di fila di deficit».

Non ha il nostro debito.

«Allora c’è una regola che non so, ero rimasto che serviva il 60 per cento del debito pil. La Francia è al 90».

L’Italia al 130.

«Ma se cresce un po’ il debito, e cresce anche il pil, il problema non c’è. L’unica cosa di cui abbiamo bisogno sono politiche espansive».

I vostri imprenditori sono preoccupati o no?

«Le nostre imprese chiedono detassazione. È evidente che se non gliela diamo avremo un problema».

da LA REPUBBLICA del 23 luglio 2018. Intervista a Claudio Borghi di Annalisa Cuzzocrea

Nessun commento:

Posta un commento