Anglotedesco

Anglotedesco

lunedì 20 agosto 2018

ROBOTICA.Call center e traduttori? Non rompete...c'è Amelia

Risultati immagini per robot amelia

Amelia legge tutto,non dimentica niente e risponde a due terzi delle domande.E può solo migliorare.Quello degli schermi dei computer,per intenderci,perché è li in quello cyberspazio,che questo mezzobusto perenne abita.Sebbene abbia senz'altro un'apparenza gradevole,la sua vera forza è un'altra:ricorda al primo colpo tutto ciò che legge.E migliora costantemente con il tempo.In un test con un grosso cliente che l'aveva reclutata,all'inizio era capace di soddisfare il 10% delle richieste.Dopo un mese di esperienza la quota era già arrivata al 42%.E dopo due al 61.Diciamo che, a regime, è oggi in grado di rispondere a quasi due interrogativi su tre.Ma anche quando si arrende e passa la mano all'assistenza clienti tradizionale approfitta per imparare.Ascolta la risposta giusta,non se la dimentica più e la volta che ricapiterà la stessa domanda saprà cavarsela da sola grazie alla sua peculiare forma di intelligenza cumulativa destinata,a differenza della nostra ,a crescere soltanto ,senza degradarsi mai.Nel senso che il nostro cervello,per incamerare informazioni nuove,non ha bisogno di liberarsi delle vecchie,o anche solo renderle meno vivide.Quello che entra non esce più.In un processo di arricchimento continuo senza però la condanna che questa memoria implacabile significa invece per il povero Funes,protagonista del racconto borghesiano.
Forte di questa acribia ,qualche anno fa quando ancora si chiamava Eliza,aveva di fatto rimpiazzato i centralinisti di un grosso gruppo americano che l'aveva in prova rispondendo impeccabilmente a oltre 60.000 chiamate in un mese.Duemila al giorno,se preferite.Prima di impiegare lei, per risparmiare quello stesso cliente non aveva trovato di meglio che esternalizzare i medesimi servizi in India ,attraverso la Tata Consulting Services.Ma il nuovo software da una parte era più efficace dei cerimoniosi laureati di Bangalore ,dall'altra  decisamente più economico.Quando un uomo con l'outsourcing incontra un uomo con un robot,l'uomo con l'outsourcing è un uomo morto.

Per dieci dal lancio il traduttore automatico di Mountain View è irriconoscibile.Prendete una pagina in cinese o in arabo.Con le vostre forze capireste zero.Con l'aiutino Google Translate vi fate un'idea più che sufficiente del senso.Non serve nemmeno più essere al computer.L'ultima versione della app per telefonino fa anche di meglio.Words Lens è una funzione abbastanza impressionante,usa l'obiettivo dello smartphone per vedere una scritta straniera e tradurla istantaneamente sullo schermo.E'  pensata per decifrare la segnaletica cittadina,i menù in lingue ignote e tante altre situazioni quotidiane di sopravvivenza all'estero."Sui cartelli che ha portato funziona benissimo,e c'è effettivamente una dimensione magica in queste lettere che si trasformano sotto i vostri occhi in una sequenza comprensibile.Sui giornali è meno agevole.Chi usa Android può addirittura scaricare il dizionario sul telefonino e non deve nemmeno spendere di connessione.

Nessun commento:

Posta un commento