Anglotedesco

Anglotedesco

lunedì 29 aprile 2019

Con Trump sono aumentate alla grande le spese militari.Si prepara alla terza guerra mondiale?

Risultati immagini per esercito americano

Gli Stati Uniti continuano a investire molto più denaro in difesa rispetto a qualsiasi altro paese. C'è stato un forte aumento nel 2018 sotto il presidente Donald Trump.
Sempre nel 2018, i paesi  hanno di nuovo investito più soldi nell'esercito che nell'anno precedente. Le spese militari globali sono aumentate del 2,6% lo scorso anno, stimando  1,82 trilioni, per il secondo anno consecutivo, secondo l'organizzazione di ricerca di pace Sipri, con sede a Stoccolma, in un rapporto pubblicato lunedì.
Questo rappresenta un nuovo record dal 1988, quando Sipri rese disponibili per la prima volta i dati. Gli Stati Uniti e la Cina, in particolare, nel 2018 hanno investito in misura massiccia nelle spese militari, come ha spiegato la ricercatrice Sipri Nan Tian. Mentre la Russia per la prima volta negli ultimi dodici anni, è fuori dalle top five, la Germania ha avuto un incremento del 1,8% pari a 44,4 miliardi di euro e il Giappone è finito all'ottavo posto a livello mondiale. Il leader indiscusso rimangono negli Stati Uniti.
Sotto l'egida del presidente Donald Trump, gli Stati Uniti hanno speso circa 649 miliardi di dollari (583 miliardi di euro) per la propria difesa nel 2018. Ciò equivale a più di un terzo (36%) della spesa militare mondiale ed è quasi uguale a tutti gli investimenti effettuati dagli otto paesi che seguono. Una delle ragioni principali dell'aumento del 4,6 percento è stata l'implementazione dei programmi di approvvigionamento di armi del governo di Trump, ha affermato l'esperta di Sipri Aude Fleurant.
Nel frattempo, le spese militari cinesi sono aumentate del 5,0% (24 ° anno consecutivo). Completano le top ten  l'Arabia Saudita, l'India,, Francia, Russia e Gran Bretagna, nonché Germania, Giappone e Corea del Sud. Le spese militari dell'Asia e dell'Oceania sono aumentate ogni anno dal 1988 secondo i dati di Sipri. Ora rappresentano il 28% degli investimenti militari mondiali, rispetto a solo il 9% di 30 anni fa.

Nessun commento:

Posta un commento