Anglotedesco

Anglotedesco

martedì 30 aprile 2019

USA.Si dimette Rod Rosenstein

Risultati immagini per Rod Rosenstein

Il sostituto procuratore generale degli Stati Uniti Rod Rosenstein si è dimesso come previsto. In una lettera al presidente Donald Trump, Rosenstein ha annunciato lunedì che dall l'11 maggio non ricoprira' più questo incarico.
L'avvocato aveva nel maggio 2017, l'ex direttore dell'FBI Robert Mueller usato come investigatore speciale nel caso della Russia. Ha anche supervisionato l'indagine e protetto Mueller da interferenze politiche. L'allora ministro della Giustizia, Jeff Sessions, aveva dichiarato poco dopo l'insediamento nel caso della Russia per pregiudizio e ritiro dalle indagini.Era da tempo che il rapporto di Rosenstein-Trump era incrinato. Il presidente avrebbe accusato il vice ministro della Giustizia di aver dato troppo libero sfogo a Mueller.
Trump ha ripetutamente descritto l'indagine Mueller come una "caccia alle streghe". L'anno scorso Rosenstein è stato sottoposto a forti pressioni: a settembre i giornali statunitensi hanno riferito che Rosenstein aveva proposto nel 2017 di intercettare segretamente Trump e, se necessario, dichiararlo inabilitato e rimosso dal suo incarico. Rosenstein negò immediatamente.
Le dimissioni del Vice Ministro della Giustizia sono state a lungo concordate. Il 54enne voleva lasciare l'ufficio ma solo dopo aver completato il rapporto di Mueller. Nelle sue dimissioni, ha ringraziato Trump lunedì per la sua "cortesia e umorismo" nei colloqui congiunti. Mueller ha studiato per quasi due anni i contatti tra la squadra Trump e la Russia durante la campagna elettorale nel 2016. Andò anche al sospetto di ostruzione giudiziaria da parte del Presidente, tra cui il licenziamento del direttore dell'FBI James Comey nel maggio 2017.
Lo scorso marzo, Mueller ha presentato il suo rapporto finale al Segretario alla Giustizia, Bill Barr. Il rapporto è stato pubblicato il 18 aprile, anche se parzialmente oscurato. Non c'è conferma di ciò per accordi illegali tra la squadra della campagna di Trump e la Russia. Il Presidente non è espressamente esentato dall'accusa di una possibile disabilità nella relazione. Ma Mueller non ha trovato prove sufficienti per un'accusa.

Nessun commento:

Posta un commento