Anglotedesco

Anglotedesco

giovedì 17 ottobre 2019

La Francia è il motore dell'economia europea

Risultati immagini per macron gente


Nel 2019, la Francia è stata il principale contribuente alla crescita nella zona euro,la  prima volta dal 2004. Ciò è dovuto dalla buona resistenza dell'economia alla guerra commerciale, ma anche dal rallentamento tedesco. Si stima che, in media, nel 2020 i guadagni del potere d'acquisto delle famiglie pari a 310 euro.
 Gli economisti prevedono una crescita del PIL in Francia dell'1,3% nel 2019, molto meglio di quella della Germania, prevista solo dello 0,5%. Quasi un quarto della crescita dell'area dell'euro del 2019 viene dall'economia francese. E per la prima volta in sei anni, la crescita francese sarà (leggermente) superiore a quella della zona euro.
Va detto che finora la Francia è riuscita a resistere al rallentamento globale, che, d'altro canto, colpisce fortemente la Germania, che è più aperta agli stranieri. Le misure post "gilet gialli" hanno un impatto notevole: la politica fiscale dovrebbe avere quest'anno un impulso equivalente a 0,4 punti del PIL, mentre sarà solo 0,1 punti l'anno prossimo. Questo, combinato con la creazione  di posti di lavoro e aumenti salariali piuttosto elevati, ha aumentato il potere d'acquisto di 800 euro per famiglia in media,.
Nel 2020 questo aumento sarà inferiore, poiché gli economisti internazionali prevedono in media un aumento del potere d'acquisto di 310 euro per famiglia. Le creazioni di lavoro dovrebbero infatti rallentare. Si prevede 125.000 nel 2020, quasi il doppio rispetto al 2019.

Nessun commento:

Posta un commento