Anglotedesco

Anglotedesco

sabato 16 gennaio 2021

Lombardia inascoltata.E Bolzano si fa gialla

 


Da oggi tre regioni torneranno in zona rossa, di fatto una sorta di lockdown che prevede la chiusura di negozi, bar e ristoranti e un solo spostamento al giorno: oltre alla Sicilia, dove il presidente Nello Musumeci, preoccupato dalla curva, lo aveva espressamente richiesto, a retrocedere anche Lombardia e provincia autonoma di Bolzano. Entrambe hanno già annunciato un ricorso al Tar. E anzi, Bolzano, con uno strappo insanabile, ha deciso di autoproclamarsi zona gialla. «La riclassificazione dell'Alto Adige come zona rossa è avvenuta valutando in modo inadeguato alcune delle specificità altoatesine», ha spiegato il presidente Arno Kompatscher. La Lombardia dovrebbe invece depositare il ricorso al Tar con una richiesta di misura cautelare urgente, in pratica si chiede la sospensione immediata dell'ordinanza di Speranza in attesa che il tribunale si esprima sul ricorso stesso. Eppure ieri, la regione di Attilio Fontana, insieme a quella di Musumeci, registrava il dato peggiore di contagi, rispettivamente 2134 e 1954 (mentre il Veneto, terza sul podio, con 1929 nuovi positivi, da oggi sarà arancione). Venerdì sera Fontana aveva inviato una lettera ai ministri Speranza e Boccia, spiegando i motivi per cui «la decisione della zona rossa non sarebbe coerente con i dati complessivi aggiornati dell'andamento epidemiologico in Lombardia». E allegava un controdocumento della direzione Welfare da cui emerge che l'incidenza, nella settimana tra il 4 e il 10 gennaio, rispetto ai 100mila abitanti era inferiore rispetto ad altre regioni. Da Speranza nessuna replica.

Nessun commento:

Posta un commento