Anglotedesco

Anglotedesco

martedì 4 maggio 2021

MARIO DRAGHI:"Vacanze italiane"

 


Parla da capo del governo. Ma anche da testimonial. Il più importante che il Paese possa avere alla vigilia della stagione. La più difficile da molto, molto tempo. Mario Draghi presiede il G20 del Turismo e lancia un messaggio al mondo: «Prenotate le vostre vacanze in Italia. È arrivato il momento di prenotare e naturalmente non vediamo l'ora di riaccogliervi di nuovo». Anche se gli Stati Uniti sconsigliano l'Italia come meta perché troppo indietro con i vaccini. E i tour operator - gli organizzatori internazionali di viaggi - preferiscono proporre Grecia e Spagna dove non c'è il coprifuoco serale alle 22.Ma Draghi insiste. Rilancia con la formula delle "vacanze italiane". Non solo per gli italiani. Sa che il turismo è il pane quotidiano del Paese. E che il settore - a causa della pandemia - ha perso 62 milioni di posti di lavoro nel mondo. Sono cifre che spaventano. «Se c'è un paese intrecciato con il turismo, che vive di turismo, è il nostro. Tutto il mondo vuole venire in Italia, la pandemia ci ha costretti a chiudere temporaneamente ma siamo di nuovo pronti a ospitare il mondo. Le direttive per il futuro del Turismo sono una base per una ripresa del turismo a livello globale». E la chiave di tutto sembra essere il "passaporto vaccinale": c'è chi lo chiama pass; chi lo chiama "green pass"; green card (carta verde). La sostanza è che l'Italia è ra i 15 Paesi scelti dall'Unione Europea per sperimentare questo "documento di viaggio" per spostarsi già da una regione all'altra dal 10 maggio. Forse slitterà di qualche giorno. E da metà giugno - ricorda Draghi - anche in Europa i turisti che sono stati vaccinati potranno circolare liberamente. «Grazie al pass - osserva - i turisti saranno in grado di spostarsi da un Paese all'altro senza quarantena, a patto che possano dimostrare di essere guariti dal Covid, vaccinati o negativi a un tampone». Effettuato 48 ore prima della partenza. «L'economia dopo la pandemia - ammette il capo del governo - sarà diversa ma non ho dubbi che il turismo si riprenderà e sarà più forte di prima, anche migliore. La pandemia ci ha costretti a chiudere temporaneamente, il mondo vuole viaggiare in Italia e l'Italia è pronta a dare il benvenuto al mondo». Infatti - evidenzia - «le nostre montagne, le nostre spiagge, le città e le nostre campagne stanno riaprendo e questo processo accelererà nelle prossime settimane e nei prossimi mesi». Ma occorre anche che il governo dia sostegno alle imprese e che lavori a regole chiare e semplici per fare in modo che «i turisti possano tornare in Italia e viaggiare in sicurezza». A patto che il turismo sia più «sostenibile e inclusivo - è il messaggio del G20 - per proteggere anche l'ambiente e fare in modo che ci sia un'inclusione delle comunità locali». 

Nessun commento:

Posta un commento