Anglotedesco

Anglotedesco

lunedì 28 agosto 2017

Da Chicago:"I governi rompono troppo le scatole"




Chicago,capitale del neoliberismo ,è normale che si sentono dire queste cose.Per loro dovrebbero comandare solo i grandi colossi bancari e le grandi multinazionali.

Eugene Fama ,premio Nobel per l'economia 2013 e professore all'università di Chicago:

"Draghi sta facendo un buon lavoro ,la Bce ha imboccato la stessa strada percorsa dalla Federal Reserve anni prima e il suo corso  sarà forse un po' piu lungo ,anche per le caratteristiche dei mercati e dell'economia dell'Eurozona".

"Le misure di sostegno alla crescita servono senz'altro,specie all'indomani  di una crisi da cui l'Europa esce assai malconcia.Ma i vostri problemi hanno radici piu profonde"

"In Europa ,specie in alcuni Paesi,le dimensioni del settore privato sono davvero ridotte.C'è troppo Stato ,il governo sono ingombranti.Un recente rapporto parlava  di una presenza del pubblico nelle attività produttive pari a circa il 68% facendo  una media .C'è troppa interferenza e burocrazia e questo non aiuta la crescita sostenibile e dinamica"

"Servono a una semplicazione dal punto di vista burocratico e governi meno ingombranti.A proposito di deregolamentazione Janet Yellen ha ragione a difendere il proprio operato e quello della precedente amministrazione in termini di riforme volte a rafforzare il sistema finanziario.Sono stati fatti importanti migliorie in termini di requisiti di capitale degli istituti di capitale degli istituti bancari americani e questo ha reso piu vigorosa la resilienza del sistema nel suo complesso"

Da La Stampa del 26 agosto 2017-Jackson Hole

Nessun commento:

Posta un commento