Anglotedesco

Anglotedesco

mercoledì 23 agosto 2017

Presto avremo una nuova classe di persone... la classe inutile...




E' esattamente la classe che vuole creare il Movimento 5 Stelle...

Molti mestieri potrebbero sparire nel giro di pochi anni.Man mano che l'intelligenza artificiale supererà l'essere umano  in tutte le cose che fa ,prenderà il suo posto anche nel lavoro.Probabilmente nasceranno nuove professioni,per esempio quella di designer di mondi virtuali.E anche se riuscissero  in qualche modo a reciclarsi ,la velocità del progresso è tale che nel giro di altri dieci anni dovranno inventarsi un nuovo lavoro.Il problema fondamentale non è creare nuovi mestieri,ma creare nuovi mestieri che gli esseri umani siano in grado di fare meglio degli algoritmi.Di conseguenza,entro il 2050  emergerà una nuova classe di persone:la classe inutile.Persone non solo disoccupate ,ma inoccupabili.
La stessa tecnologia che rende l'essere umano inutile potrebbe rendere possibile mantenere le masse inoccupabili attraverso il reddito minimo.Il vero problema,a quel punto,sarà tenere le masse occupate e appagate.Le persone devono essere impegnate in attività che abbiano un senso,altrimenti impazziscono.Cosa farà tutto il giorno la classe inutile?
Una risposta potrebbe essere "giocherà ai videogiochi".Le persone economiche superflue trascorreranno sempre piu tempo all'interno di mondi virtuali ridimensionali capaci di dargli molte piu emozioni ,molto piu coinvolgenti del "mondo reale".Se ci pensiamo bene,è una soluzione antichissima.Da migliaia di anni miliardi di persone trovano un significato nei giochi di realtà virtuale,che in passato si chiamavano "religioni".Cos'altro è la religione se non una grande partita virtuale giocata da milioni di persone?
L'idea di trovare un significato nella vita giocando alla realtà virtuale,ovviamente,non riguarda solo le religioni.Anche il consumismo è un gioco di realtà virtuale.Si guadagnano punti comprando  un'auto nuova,scegliendo prodotti costosi e andando in vacanza all'estero ,e chi ha piu punti degli altri racconta a se stesso di aver vinto la partita.Qualcuno obiettera' che alle persone le macchine e le vacanze piacciono davvero.
In Israele c'è un segmento della società che può essere considerato una specie di laboratorio su come vivere una vita appagante in un mondo post-lavoro.Una percentuale significativa dei maschi ebrei ultraortodossi  non lavora mai,ma passa tutta la vita a studiare le  sacre scritture e a svolgere riti religiosi.Queste persone,però,non muoiono di fame,un po' perché spesso le mogli lavorano ,e soprattutto perché lo stato li mantiene con generosi sussidi.Anche se di solito vivono in povertà,grazie all'aiuto dello stato riescono a far fronte alle necessità fondamentali della vita.È un esempio di reddito minimo.Anche se sono poveri e non lavorano mai, in tutti i sondaggi questi maschi ebrei ultraortodossi fanno registrare livelli di soddisfazione piu alti rispetto alla media della società israeliana .Negli studi internazionali Israele è quasi sempre nei primi posti ,anche grazie al contributo di questi "giocatori profondi" disoccupati.
Non c"e bisogno di arrivare fino Israele per avere un esempio del mondo postlavoro.Se avete a casa un figlio adolescente appassionato di videogiochi potete fare l'esperimento da soli.Dategli un sussidio minimo di Coca Cola e pizza,smettete di controllarlo e non chiedetegli di lavorare.L'esito piu probabile è che resterà nella sua stanza per giorni,incollato allo schermo.Non farà i compiti né aiuterà a casa nella sua stanza per giorni,incollato allo schermo.Non farà i compiti né aiuterà a casa,salterà la scuola,i pasti e le docce e non andrà piu a dormire.Ma difficilmente si annoiera'  o soffrirà per mancanza  di obiettivi.Almeno non a breve termine.
In ogni caso la fine del lavoro non comporterà necessariamente una perdita di senso ,perché il senso della vita nasce dall'immaginazione ,piu che dal lavoro.Il lavoro è fondamentale solo per certe ideologie e in certi stili di vita.I signorotti di campagna nell'Inghilterra del settecento,gli ebrei ultraortodossi e i bambini di tutte le culture e le epoche trovavano  enorme interesse e significato nella vita anche lavorare.

YUVAL NOAH HARARI -The Guardian

Nessun commento:

Posta un commento