Anglotedesco

Anglotedesco

lunedì 21 agosto 2017

Versare 8.000 euro ad una cooperativa per guadagnare 150 euro al mese...



Ennesimo esempio che dimostra che l'Italia è il paese piu ipocrita del mondo, una Costituzione bella  sulla carta ma irrealizzabile. ovrebbe garantire dignità al lavoratore e invece tutti i giorni saltano fuori storie come queste.E la gente cosa fa? Invece di unirsi accetta questi lavori ,la schiavitù e poi si lamenta.APATIA


Pagare per lavorare.Oltre 8.000 euro da versare al datore di lavoro per riceverne 150 al mese. La vicenda risale al 2016 ma ha prodotto i suoi sconcertanti effetti soltanto poche settimane fa,quando è approdata al Servizio vertenze legali dalla Camera del lavoro di Milano.Una donna di 52 anni ,con la necessità di integrare un reddito familiare tutt'altro che pingue,in maggio trova lavoro presso la Cooperativa Morelli:dovrà occuparsi delle pulizie in una boutique in via della Spiga.Si tratta soltanto di sette ore alla settimana,quanto basta per mettere insieme poco piu di 150 euro al mese.Meglio di niente,e poi lascia tempo libero per cercare qualcos'altro. Cosi  la signora accetta,anzi firma un contratto,addirittura un'assunzione a tempo indeterminato.
Il rapporto di lavoro,però,si interrompe dopo sei mesi,in ottobre 2016,alla scadenza dell'appalto per le pulizie nella boutique.Ma è soltanto nel luglio scorso che la signora riceve la sorpresa:una lettera formale della cooperativa che le ricorda,anzi le sollecita il saldo  della "quota sociale" ,sottoscritta ,ricorda la lettera ,all'atto dell'assunzione: 8.250 euro..A riprova della correttezza formale dell'operazione,la cooperativa precisa anche che, per effetto di una riduzione del capitale sociale,la somma  si è nel frattempo ridotta a 6.904.66 euro,che,al fine di agevolare il versamento potranno essere versati a rate,previa però formale richiesta indirizzata al consiglio di amministrazione.E nell'ultimo paragrafo il monito: la signora dovrà fare positivo riscontro entro 15 giorni altrimenti  la società alla via giudiziaria con aggravio di costi a suo carico.

Da Il Corriere della sera del 21 agosto 2017.Giampiero Rossi.

Nessun commento:

Posta un commento