Anglotedesco

Anglotedesco

domenica 4 agosto 2019

Anche con Boris Johnson la Brexit sarà rimandata? Ci sarà un secondo referendum?

Risultati immagini per boris johnson

Il nuovo premier britannico Boris Johnson ha dichiarato che le priorità del suo governo saranno tre:portare a termine la Brexit,unire il paese e sconfiggere il Partito laburista.Ha tre mesi per portare a casa il primo obiettivo,ma è molto probabile che finirà per mancarli tutti e tre.
La Commissione europea ha già distrutto i suoi progetti sulla Brexit,ribadendo che rinegoziare l'accordo sull'uscita è fori discussione.Il nuovo premier scommette che Bruxelles cederà di fronte alla minaccia di una Brexit senza accordo.Ma è una scommessa con cui il Regno Unito rischia di fare male più a se stesso che all'Europa.
Dovrà rinegoziare l'accordo con il Partito democratico unionista,e molti dei suoi ex colleghi ministri sono inflessibilmente contrari alla sua strategia sulla Brexit.Per Johnson i numeri in parlamento sono ancora peggiori che per Theresa May.
Nonostante tutto il clamore, quindi, non è cambiato nulla.Johnson potrebbe anche strappare una leggera modifica all'accordo con Bruxelles e riuscire in qualche modo a farlo approvare dal parlamento.Ma è difficile immaginare come tutto questo posso succedere entro il 31 ottobre.
L'ipotesi più probabile è che la Brexit sarà rimandata ancora,e che il Regno Unito non riuscirà a trovare un'intesa neanche su un'uscita senza accordo.Presto o tardi il governo accetterà l'idea di un secondo referendum.
Quanto a unire il paese,Johnson potrebbe finire per alinearsi ancora più persone di quanto abbia fatto la May.Nonostante le sue origini cosmopolite,nessuno è più inglese di lui.Si definisce uno strenuo difendore dell'unità del paese,ma è visto con sospetto in Scozia e il Irlanda del Nord.A renderlo impopolare è anche il suo votafaccia rispetto alle posizioni liberali ed europeiste assunte quando era sindac di Londra.

Nessun commento:

Posta un commento