Anglotedesco

Anglotedesco

lunedì 30 novembre 2020

Prezzi giù ma un italiano su quattro non farà regali nelle feste natalizie

 


Un italiano su quattro non farà regali di Natale e la spesa diminuirà del 18%, mandando in fumo 7,3 miliardi. Sono le previsioni dell'ufficio studi di Confcommercio che, però, registra anche una diffusa voglia di ripartire. Chi può permetterselo, spenderà per i doni poco meno dello scorso anno, 164 euro a testa, in media, contro i quasi 170 del 2019. In generale, secondo le stime di Confcommercio, il mese di dicembre vedrà attenuarsi la crisi dei consumi. Il direttore dell'ufficio studi, Mariano Bella, si spinge a parlare di «piccola ripresa dopo la tragedia» spiegando che si aspetta un calo delle spese del 12% rispetto a dicembre 2019, fino a 73 miliardi di euro, un dato migliore del -15% previsto per l'intero 2020. A dare una mano allo shopping natalizio potrebbe essere il livello dell'inflazione, negativa da sette mesi e in calo dello 0,2% a novembre. «Sarà un Natale difficile - osserva il presidente Sangalli - anche dal punto di vista economico. La crisi rallenta i consumi e l'emergenza Covid obbliga ancora molte imprese a restare chiuse come quelle della ristorazione».

Nessun commento:

Posta un commento