Anglotedesco

Anglotedesco

giovedì 17 dicembre 2020

Il Natale che attende gli italiani tra norme, permessi e divieti


di Paolo Russo

Sulla stretta di Natale il Governo sfoglia ancora la margherita, ma oggi dovrebbe arrivare la firma del decreto che costringerà gli italiani a sfogliare un altro calendario dell'Avvento: quello che a seconda dei giorni ci dirà cosa si può e non si può fare. I rigoristi premono per il lockdown generalizzato dal 24 al 6 gennaio. Conte però frena e con ogni probabilità il punto di caduta sarà quello di lasciare l'Italia in libertà semi-vigilata questo week end e poi nei giorni feriali dal 26 al 6 compreso, perché il Premier vuole salvare anche la Befana. Quei giorni non si potrà uscire dalle regioni gialle (tutte salvo l'Abruzzo e chissà se non pure il Veneto in odor di arancio), ma negozi, bar e ristoranti resteranno aperti. Questi ultimi due solo fino alle 18. E varrà sempre il coprifuoco alle 22. Dal 24 al 27 e dal 31 al 3 gennaio invece l'Italia sarà tutta rossa. Quindi serrande dei negozi abbassate (salvo quelli di prima necessità) e divieto di uscire di casa salvo urgenze. Per Natale Conte vuole consentire almeno a un non convivente di andare a trovare il nonno o il genitore solo. I rigoristi temono che il buco diventi una falla.

Nessun commento:

Posta un commento