Anglotedesco

Anglotedesco

lunedì 21 dicembre 2020

La manovra anti-Covid sale di 5 miliardi pioggia di bonus dalle tv smart ai mobili


di Luca Monticelli 

Una maratona di due giorni con la commissione in seduta continua notte e giorno, interrotta solo dalle pause necessarie per la sanificazione degli ambienti. Il consueto rush finale della manovra produce centinaia di piccole modifiche, tra bonus, fondi e incentivi approvati per saziare gli appetiti di maggioranza e opposizione. Il mandato al relatore è arrivato ieri sera, perciò l'approdo in aula della legge di bilancio è slittato a domani. Un rinvio scontato, non era certo possibile approvare 900 emendamenti a una legge da 40 miliardi e fatta di 230 articoli in meno di 48 ore. Adesso alla Camera comincia un'altra rincorsa per dare il via libera con fiducia alla finanziaria entro mercoledì 23 dicembre e consentire ai deputati di raggiungere le loro famiglie la vigilia di Natale. Dopo Santo Stefano la manovra sarà in Senato dove deve essere licenziata entro il 31 dicembre per evitare l'esercizio provvisorio. La maggioranza spera in un iter rapido di 3 giorni, maxiemendamento permettendo. Le novità La pioggia di emendamenti è stata finanziata da quasi 5 miliardi: 800 milioni erano già a disposizione del passaggio parlamentare a cui vanno sommati i 3, 8 miliardi del fondo Covid che sarà sostituito dal nuovo scostamento di inizio anno per il prossimo decreto Ristori. Inoltre, rispetto al disegno originario, la decontribuzione per i lavoratori del Sud perde 3 miliardi in due anni. Tra le misure spicca la proroga del superbonus per il 2022, un accordo che tiene dentro Pd, M5s e Mef. I pentastellati però hanno già annunciato un ordine del giorno per estendere la maxi detrazione sulle ristrutturazioni green al 2023. L'emergenza Covid è il filo rosso che lega tanti altri interventi: gli incentivi sulla rottamazione auto per l'acquisto di vetture elettriche, ibride e benzina Euro 6. Un miliardo per azzerare i contributi previdenziali per le partite Iva con reddito sotto i 50 mila euro e che hanno registrato una perdita di fatturato del 33%. Semaforo verde ai contratti di espansione per le imprese oltre i 250 dipendenti e assegno di ricollocazione per chi è in Naspi. Ancora: assunzioni di 3 mila medici e 12 mila infermieri per il piano vaccini e 500 milioni al settore del turismo. Assunzioni anche all'Inps. Rifinanziato lo sconto da 50 euro per l'acquisto di tivù smart mentre la soglia per il bonus mobili sale a 16 mila euro. Raggiunto il compromesso sulle sigarette elettroniche e il tabacco riscaldato, aumentano le tasse e le accise. Così come sulla cannabis terapeutica che raddoppia i fondi. Pd e M5s firmano l'intesa pure su Mps: non cambia la norma sulle Dta per incentivare le aggregazioni, ma il Mef dovrà riferire «preventivamente» in caso di operazioni che riguardano il Monte. Esultano Italia viva e Forza Italia per il differimento della sugar tax e il rimborso delle spese legali da 10. 500 euro in favore degli imputati assolti con formula piena. Valanga di micronorme C'è di tutto: si va dai 4 milioni per le celebrazioni degli 800 anni dei presepi ai 10 milioni per il sostegno alla filiera dei suini passando per 2 milioni per le cargo bike. Il master in medicina termale ottiene 100 mila euro e 15 milioni vanno all'industria tessile di Biella. 

Nessun commento:

Posta un commento