Anglotedesco

Anglotedesco

mercoledì 20 gennaio 2021

Gossip sessista su Renata Polverini: "Vota sì perché sta con Lotti"

 


da LA REPUBBLICA del 20 gennaio 2021

«È vergognoso che, quando si vuole attaccare una donna, si pensi sempre a colpire la sua vita privata, inventando tra l’altro delle falsità ». Renata Polverini è fuori di sé. Il giorno dopo la fiducia alla Camera il sito Dagospia ha lanciato un’indiscrezione urticante: se lei ha lasciato Fi e detto sì a Conte è perché è innamorata di Luca Lotti, l’ex luogotenente renziano rimasto nel Pd dopo la scissione di Iv. Dunque una scelta di cuore, più che politica. Che fa subito insorgere i due deputati e gridare il Pd al «volgare attacco sessista».In Transatlantico per tutto il giorno non si parla d’altro. Una ridda di voci — è il sospetto — alimentata ad arte dai berlusconiani indignati per lo strappo della collega. Anche se chi conosce sia l’ex azzurra sia il democratico racconta che un avvicinamento fra i due, negli ultimi tempi, c’è stato davvero. Ma «siamo solo amici», reagisce con stizza la parlamentare, bollando come inaccettabili «speculazioni e gossip privi di ogni fondamento». Ancora più netto il capo di Base riformista, potente corrente dem: «Un’assoluta bugia».Sono entrambi furibondi. Convinti, soprattutto l’ex governatrice del Lazio, che si tratti di un’operazione studiata a tavolino per screditarla. Con un obiettivo preciso: "sporcare" il suo sostegno al governo, spiegando il passaggio in maggioranza con ragioni che poco hanno a che fare con il suo mandato istituzionale. Una questione sentimentale, insomma: roba da donnicciole, da sfruttare per farle male. È questa la cosa che più le fa rabbia e l’offende: «Chi, in un momento così delicato per il Paese, perde tempo dietro a queste illazioni fa semplicemente pena».Una protesta che il Pd fa subito sua. «Polverini compie una scelta politica e subito parte la macchina del fango sessista», scandisce Laura Boldrini. «Ma è così difficile accettare che una donna abbia delle convinzioni senza che ci sia un uomo a suggerire? ». Per Valeria Fedeli si tratta di «squallide ricostruzioni», per Debora Serracchiani di «robaccia», per Alessia Rotta «la dimostrazione di quanto siano consolidati i peggiori pregiudizi maschilisti». Mentre il capogruppo Delrio esprime «solidarietà » e il vicesegretario Orlando twitta sdegnato: «Non ho mai visto raccontare la scelta politica di un uomo come conseguenza delle sue vere o presunte vicende sentimentali».Fatto sta che un rapporto fra Polverini e Lotti esiste davvero. «È da un po’ che ci confrontiamo, anche politicamente», conferma l’ex segretaria Ugl. È iniziato un anno e mezzo fa, nell’estate del Papeete, con uno scambio di opinioni sulla crisi del governo giallo-verde. Poi, pian piano, i due hanno cominciato a parlare anche di fatti personali. «Luca è figlio unico come me, mi ha raccontato l’angoscia dei suoi genitori rispetto a quanto gli è capitato, la stessa che era di mia madre quando mi succedevano dei casini. È davvero un bravo ragazzo, che sta pagando un prezzo altissimo al suo vecchio sodalizio con Renzi». Quasi amici, nient’altro.

Nessun commento:

Posta un commento