Anglotedesco

Anglotedesco

venerdì 26 febbraio 2021

«Lockdown irrispettoso». «Sbagli» Il duello tra Salvini e Zingaretti



da IL CORRIERE DELLA SERA del 26 febbraio 2021.Paola Di Caro

Il primo scontro politico nella maggioranza arriva proprio nel giorno in cui la curva dei contagi si impenna e torna a preoccupare seriamente.I protagonisti sono due leader che, per lontananza politica e perenne sfida, è quasi naturale che entrino in conflitto. L’uno, Matteo Salvini, è da giorni che si mostra attivissimo anche per dimostrare che l’ingresso al governo non rende più mansueta o accomodante la Lega. L’altro, Nicola Zingaretti, ha dovuto subire un ridimensionamento del Pd, nella compagine di governo e nel peso.

Il casus belli diventa quello della gestione dell’emergenza sanitaria e delle riaperture, che il leader del Carroccio avrebbe voluto più rapide, auspicando un cambio di marcia che finora non c’è stato. Per questo ieri ha esternato il suo disappunto: «Mi rifiuto di pensare ad altre settimane e altri mesi, addirittura di chiusura e di paura. Se ci sono situazioni locali a rischio, si intervenga a livello locale. La linea di Salvini è chiara, e non è quella del rigore del ministro della Salute Roberto Speranza: «La parola al buon senso — dice il leader leghista —. I sindaci di tutta Italia e di tutti i colori politici chiedono di riavviare alcune attività economiche, sociali, imprenditoriali che non comportano alcun rischio».Ed ecco che a bacchettarlo arriva il segretario del Pd Zingaretti, che con spinte «aperturiste» deve confrontarsi anche nel partito, se è vero che una certa sintonia sul tema si era registrata nei giorni scorsi tra lo stesso Salvini e il presidente Pd dell’Emilia-Romagna e della conferenza dei governatori delle Regioni Stefano Bonaccini.

«Vedo — scrive su Facebook il segretario del Pd — che sulla pandemia Salvini purtroppo continua a sbagliare e rischia di portare fuori strada l’Italia. Prima sono state le mascherine, che erano inutili, ora, cavalcando la stanchezza di tutti, si attaccano le regole per la Pasqua. Quello che è irrispettoso per gli italiani e gli imprenditori è mettere a rischio le loro vite e prolungare all’infinito la pandemia e quindi la possibilità di avere la ripresa economica». Insomma, «buon senso e coerenza è avere una linea indicata dal governo e rispettarla. Così si sta in una maggioranza e si danno certezze alle persone. I problemi si risolvono, non si cavalcano».

Nessun commento:

Posta un commento