Anglotedesco

Anglotedesco

mercoledì 28 aprile 2021

A San Marino raggiunta l'immunità di gregge.È la fine del coprifuoco

 


Assembramenti vietati e uso della mascherina obbligatorio: sono gli ultimi due bastioni della strategia anti-covid adottata dalla Repubblica di San Marino. Tutti gli altri divieti, infatti, sul Titano sono decaduti, su tutti il coprifuoco.SPUTNIK E PFIZERIl governo sanmarinese ha potuto allentare enormemente le restrizioni, con bar e ristoranti aperti senza limiti d'orario così come gli spostamenti all'interno dei confini nazionali sono liberi, grazie alla vaccinazione a tappeto della propria popolazione, ricorrendo tanto al siero russo Sputnik quanto al Pfizer.Oltre la metà della popolazione-target è stata vaccinata o ha avuto l'infezione, su un totale di poco più di trentatremila cittadini per una delle repubbliche più antiche del mondo, ritenendo quindi di aver raggiunto l'immunità di gregge: lunedì, al primo giorno di "liberi tutti", non si sono registrati nuovi positivi né decessi. È anche iniziata la distribuzione del tesserino vaccinale a chi è stato vaccinato o ha già avuto il covid, inoltre San Marino sta dando la possibilità di vaccinarsi anche agli under 40, che però sembrano i più restii a ricevere la profilassi con adesioni che per ora sono ben al di sotto del 50%. Ora si guarda alle prossime settimane: grazie anche al tesserino vaccinale, il governo locale punta a riaprire anche le discoteche, magari all'aperto, con rigidi protocolli da verificare. Se anche i locali notturni sammarinesi dovessero alzare la serranda a breve, comunque con l'inizio della stagione estiva, la vicina riviera romagnola è già pronta alla polemica: sarebbe una concorrenza ritenuta sleale verso le note località rivierasche.NUOVI PERMESSII numeri, però, per ora danno ragione al Titano. Nella Repubblica di San Marino, nelle ultime 24 ore, si registrano tre nuovi casi di positività al covid e 19 guariti. Lo comunica l'Istituto di sicurezza sociale sammarinese. Gli attualmente positivi scendono a 88. All'ospedale di Stato sono ricoverate 10 persone con le terapie intensive occupate al 33%. Proseguono intanto le vaccinazioni: le autorità locali hanno reso disponibile la profilassi anche ai titolari di alcuni permessi di soggiorno che non hanno attivato l'assistenza sanitaria con il servizio locale. Per loro il costo sarà di 50 euro. 

Nessun commento:

Posta un commento