Anglotedesco

Anglotedesco

lunedì 26 aprile 2021

BALI Il sottomarino si è spezzato nessuno è sopravvissuto

 



Le squadre di ricerca hanno individuato sul fondale dell'oceano il relitto del sottomarino scomparso mercoledì al largo di Bali, in Indonesia, dichiarando morti i 53 membri dell'equipaggio. L'avvistamento del relitto, spezzato in tre parti, è arrivato il giorno dopo che le autorità hanno dichiarato di considerarlo affondato, non più soltanto disperso, senza però sancire formalmente la fine della speranza per i marinai a bordo. Speranze che erano in realtà ormai scemate, visto che le scorte d'ossigeno si sarebbero comunque esaurite nelle prime ore di sabato, tre giorni dopo la scomparsa. Ma i familiari dei membri dell'equipaggio continuavano a sperare.«Abbiamo ricevuto fotografie sottomarine, è confermato che si tratta di parti del sottomarino, tra cui il timone verticale posteriore, le ancore, il corpo esterno, il timone da immersione e altre parti», ha dichiarato il capo dell'esercito, Hadi Tjahjanto, parlando ai giornalisti a Bali. Un robot subacqueo dotato di telecamere ha trovato il sottomarino: giace spezzato in tre parti sul fondale, a una profondità di 383 metri, ha detto l'ammiraglio Yudo Margono, capo della Marina. Più a fondo del punto di collasso di 200 metri, oltre il quale il sottomarino non poteva reggere la pressione. Il relitto si trova 1.500 metri più a sud del punto in cui si è immerso l'ultima volta, al largo di Bali. Mergono ha anche spiegato che varie mute di sopravvivenza, normalmente tenute in scatole, sono state viste fluttuare sott'acqua, facendo ipotizzare che i marinai abbiano tentato di utilizzarle nel corso dell'emergenza. Nel frattempo, la causa del disastro resta ignota. 

Nessun commento:

Posta un commento