Anglotedesco

Anglotedesco

martedì 27 aprile 2021

Mediaset trasloca in Olanda .Sede legale ad Amsterdam e mano tesa a Vivendi

 


da LA REPUBBLICA del 27 aprile 2021.Sara Bennewitz

Mediaset è pronta a spostare la sede legale, ma non quella fiscale, in Olanda. Non solo: insieme ai risultati del 2020 e del primo trimestre - per la cronaca migliori delle attese - annuncia un’assemblea straordinaria per modificare lo statuto, che può essere letta come un ramoscello d’ulivo nei confronti del gruppo francese Vivendi, secondo azionista con il 28,8% del Biscione dopo la Fininvest dei Berlusconi (44%).

Il 27 maggio verrà chiesto ai soci, compreso Vivendi, di eliminare il voto maggiorato e il 23 giugno di trasferire la sede legale in Olanda. Si ripropone in versione ridotta il progetto Media For Europe o Mfe, naufragato nel 2019, che questa volta ottiene il voto unanime del consiglio e auspicabilmente anche dell’assemblea, dato che la governance non cambierà più a vantaggio di Fininvest.

Il gruppo guidato da Pier Silvio Berlusconi resta convinto che per dare vita al leader europeo nelle tv commerciali sia necessario uscire dall’Italia, quantomeno sotto il profilo legale: la sede operativa, creativa e fiscale resterà comunque a Cologno. Invece, portando la sede legale in Olanda, Mediaset - che è già leader in Spagna - conta di aver vita più facile nei suoi progetti sulla tedesca Prosiebensat (di cui ha rilevato il 15% del capitale e ha derivati per salire al 24,9%) e anche con la francese M6, su cui è in corso un’asta competitiva.

Vivendi che aveva mandato in fumo il vecchio progetto Mfe con una serie di ricorsi in tribunale, ora potrebbe essere d’altro avviso. Il recesso per chi non aderisce (2,18 euro) non è accettabile per il gruppo che ha in carico i titoli del Biscione a 3,7 euro, ma per Vivendi avere una quota di un’azienda più grande potrebbe permetterle di valorizzare meglio la sua partecipazione in futuro. Se l’accordo tra i francesi e Mediaset dovesse passare anche da un loro disimpegno dall’azionariato, portare la sede della società in Olanda potrebbe essere un primo passo.

Per Mediaset il 2020 si è chiuso con ricavi in calo (-10% a 2,63 miliardi, di cui 1,8 in Italia), così come per gli utili (-26,7% a 139,3 milioni) ma con flussi di cassa in crescita a 312 milioni. Con i debiti scesi a 473 milioni, senza pagare la cedola 2020, Mediaset avrà spazio sia per finanziare la crescita sia per il buy back. Nei primi tre mesi del 2021, il gruppo televisivo ha registrato in Italia una accelerazione dei ricavi pubblicitari (+ 6.1%) che lascia ben sperare per il trimestre aprile-giugno, periodo che nel 2020 era stato impattato dal lockdown. «La raccolta cumulata dei primi sei mesi - fanno sapere da Mediaset - sarà significativamente superiore a quella registrata nel primo trimestre». E i ricavi 2021 cresceranno anche in Spagna, dove la controllata Mediaset Espana detiene i diritti per l’Europeo di calcio.

Nessun commento:

Posta un commento