Anglotedesco

Anglotedesco

giovedì 6 maggio 2021

Anche in Vaticano meno restrizioni



Anche in Vaticano si allentano le restrizioni anti Covid. Il papa dal 12 maggio riprenderà infatti le udienze generali tra i fedeli, ancora non in piazza San Pietro, ma nel più ristretto cortile di San Damaso del Palazzo Apostolico. L'ultima udienza tra i fedeli era stata in aula Paolo VI il 28 ottobre 2020. Il mese precedente, il 30 settembre, era stata l'ultima catechesi nel cortile di San Damaso.Da novembre, tutte le udienze generali sono state trasmesse in diretta streaming dalla biblioteca apostolica, per le restrizioni imposte dalla pandemia.Intanto, con l'India in ginocchio per le centinaia di migliaia di morti portate dal Covid, papa Francesco scrive all'arcivescovo di Bombay, il cardinale Oswald Gracias, presidente della Conferenza episcopale dei vescovi cattolici del Paese. Invia la solidarietà e la vicinanza spirituale, assicurando le sue preghiere «affinché Dio conceda guarigione e consolazione a coloro che sono colpiti da questa grave pandemia», scrive. Il pensiero del Papa va soprattutto ai malati e alle loro famiglie, a chi li assiste, e in particolare a chi piange la perdita dei propri cari. Ma anche ai «molti medici, infermieri, operatori ospedalieri, autisti di ambulanze e coloro che lavorano instancabilmente per rispondere alle immediate necessità dei loro fratelli e sorelle». Per la comunità cattolica dell'India Francesco ha parole di gratitudine per le opere di carità e di solidarietà «compiute al servizio di tutti». Penso, sottolinea, «alla generosità dimostrata da tanti giovani impegnati» e raccomanda alla misericordia divina «i fedeli che hanno perso la vita, non ultimo il gran numero di sacerdoti e di religiose e religiosi». «In questi giorni di immenso dolore - conclude il Pontefice - possiamo tutti essere consolati dalla speranza che nasce dalla Pasqua e dalla nostra fede incrollabile nella promessa di risurrezione e della vita nuova di Cristo». 

Nessun commento:

Posta un commento