Anglotedesco

Anglotedesco

venerdì 7 maggio 2021

Appello al governo: «Giusto sostenere l'iniziativa di Biden»

 


Arriva dallo Spallanzani di Roma un appello al governo per spingere sull'ipotesi di sospendere i brevetti dei vaccini e favorirne la produzione e la distribuzione. «Già da tempo avevamo auspicato che ci fosse un superamento della logica del brevetto e della proprietà intellettuale» ha spiegato il direttore dell'ospedale Francesco Vaia. L'idea è arrivata dal presidente statunitense Joe Biden e sta facendo discutere soprattutto in Europa, dove in particolare la Germania con la cancelliera Merkel si è espressa con parere contrario. Ma Vaia non la pensa allo stesso modo: «Bene la proposta di Biden, anzi ci aspettiamo che il nostro governo si aggiunga alla voce di Biden e aiuti a uscire da logiche di guerra industriale, politica, geopolitica, il vaccino deve essere un bene comune a disposizione di tutti, poveri e ricchi».Il direttore sanitario insiste sull'importanza della vaccinazione, che ha iniziato a dare i primi risultati nei Paesi che hanno raggiunto un'alta percentuale di vaccinati. «Abbiamo bisogno di più dosi, abbiamo bisogno che anche chi è in grado di produrle ma non ha il brevetto sia messo in condizione di farlo». La proposta arrivata da Biden prevede una sospensione temporanea del brevetto, per poter superare la crisi pandemica in atto. «L'amministrazione crede fortemente nelle protezioni della proprietà intellettuale - ha detto la rappresentante Usa per il commercio, Katherine Tai - ma per porre fine a questa pandemia sostiene la revoca di queste protezioni per i vaccini contro il Covid».Il direttore dello Spallanzani è della stessa opinione: «Certo occorre sospenderli per un tempo determinato - aggiunge Vaia - non si tratta di andare contro gli interessi legittimi delle aziende, che non sono aziende no profit. Ma noi dobbiamo uscire da questa pandemia, è una guerra e in guerra non si guarda ai codici e ai codicilli». 

Nessun commento:

Posta un commento