Anglotedesco

Anglotedesco

sabato 8 maggio 2021

Esplode laboratorio, 2 morti

 


Due morti e tre feriti. È il bilancio dell'esplosione seguita a un incendio scoppiato in un capannone dove viene trattata la cannabis terapeutica ieri sera a Gubbio. A perdere la vita sono stati un ventenne e una donna, di Gubbio. I loro corpi sono stati estratti dalle macerie dai vigili del fuoco. Il cadavere della donna è stato ritrovato diverse ore dopo l'esplosione. Tre i feriti estratti dalle macerie. Uno, il più grave, è stato trasferito in eliambulanza all'ospedale di Cesena. Inizialmente era stato trasportato al Santa Maria della Misericordia di Perugia ma la gravità delle ustioni riportate su tutto il corpo, oltre a un trauma midollare, hanno imposto il trasferimento all'ospedale romagnolo. Altri due feriti sono stati invece trasportati all'ospedale di Gubbio, con traumi da schiacciamento. La palazzina dove ha sede il laboratorio, gestito da giovani eugubini, è stata posta sotto sequestro su disposizione della procura della repubblica che dovrà fare luce sulle cause dell'esplosione. «A nome mio e dell'intera comunità umbra esprimo la più sincera vicinanza ai lavoratori, e alle loro famiglie, coinvolti nell'esplosione avvenuta nell'Eugubino questo pomeriggio - è stato il messaggio della presidente della Regione Umbria Donatella Tesei - proprio a qualche giorno di distanza dal Primo maggio in cui si è celebrato il valore ed il diritto al lavoro arriva questa terribile sciagura, che colpisce Gubbio e tutta la nostra regione, che ci ricorda e soprattutto ancora una volta ci impegna, ognuno per le proprie competenze e al di là della retorica, a fare quanto più possibile affinché non si perda la vita mentre si sta svolgendo il proprio lavoro. Ci stringiamo con grande partecipazione attorno alle famiglie colpite dal lutto - conclude la presidente della Regione - e auguriamo una pronta guarigione per i lavoratori rimasti feriti». Dopo avere appreso dell'esplosione, la centrale operativa per l'emergenza della Regione Umbria è stata immediatamente attivata per i soccorsi e il trasporto di eventuali infortunati, come ha spiegato l'assessore regionale alla Salute, Luca Coletto, esprimendo anch'egli vicinanza alle persone e alle famiglie coinvolte, nonché a tutta la comunità che sta vivendo queste tragiche ore. A stretto giro sul posto sono arrivate quattro ambulanze del 118, un'ambulanza della Croce Rossa di Gubbio e un elicottero per il trasporto di pazienti in qualsiasi situazione di gravità. Inoltre, sono stati allertati tutti i Pronto soccorso delle strutture ospedaliere e anche due sale operatorie dell'Azienda ospedaliera di Perugia. 

Nessun commento:

Posta un commento