Anglotedesco

Anglotedesco

domenica 30 maggio 2021

Giappone in emergenza ombra sulle Olimpiadi

 



TOKYO. A meno di due mesi dall'inizio dei Giochi Olimpici la situazione in Giappone legata alla pandemia resta critica. Tanto da indurre il governo a prorogare lo stato d'emergenza fino al 20 giugno, a poco più di trenta giorni dal via ufficiale della rassegna a cinque cerchi. I casi rimangono alti e i sistemi sanitari di Osaka, l'area più colpita nel Giappone occidentale, sono ancora sovraccarichi, come ha spiegato il primo ministro Yoshihide Suga nell'annunciare la decisione. Gli esperti hanno avvertito che le varianti stanno infettando più persone, facendole ammalare gravemente. Queste zone rappresentano metà dell'economia giapponese e oltre il 40 per cento della popolazione di 126 milioni di abitanti. «I nuovi casi di coronavirus sono in calo a livello nazionale da metà maggio, ma la situazione rimane imprevedibile», ha evidenziato il premier giapponese. Secondo Yasutoshi Nishimura, ministro responsabile nella lotta al coronavirus, è necessario ridurre il numero di infezioni «a un livello gestibile in modo da non vedere un grande rimbalzo» dei contagi. Tuttavia, Suga e il suo governo sono determinati a ospitare le Olimpiadi. «Sono consapevole del fatto che molti sono preoccupati - ha spiegato il primo ministro - continueremo a lavorare per avere delle Olimpiadi sicure e protette». Tra le ipotesi quella di testare regolarmente gli atleti ed evitare il contatto diretto col pubblico. In ogni caso, secondo un sondaggio, il 60 per cento degli intervistati ritiene che i Giochi andrebbero cancellati. 

Nessun commento:

Posta un commento