Anglotedesco

Anglotedesco

lunedì 31 maggio 2021

La settimana della svolta

 



Via il coprifuoco e riaperture anticipate a partire da oggi nelle prime tre regioni che diventano bianche, ovvero a basso rischio contagiosità; possibilità di tornare sia a pranzare che a cenare nei ristoranti anche al chiuso in tutta Italia; da giovedì vaccinazione aperta a tutte le fasce di età senza più limiti. È un quadro positivo come non si presentava dall'anno scorso quello che si apre con questa settimana. E a conferma che l'estate può davvero cominciare sotto i migliori auspici ci sono i dati sul contagio, con numeri - a partire da quello relativo ai decessi - che non si vedevano da molti mesi.GIù I 

CONTAGI

Sono 2.949 i nuovi casi Covid registrati in Italia nelle ultime ventiquattro ore per un totale di 4.216.003: in netto calo il numero dei decessi con 44 vittime contro le 83 di sabato. Salgono così a 126.046 i morti italiani del coronavirus. In lieve risalita il tasso dell'incidenza dei positivi Covid su tamponi rispetto a sabato: con 164.495 test processati in ventiquattro ore il dato di ieri è stato pari all'1,8 per cento contro l'1,4 per cento del giorno prima. Continua inoltre il calo delle ospedalizzazioni per Covid: meno 34 i ricoveri nelle terapie intensive per un totale di 1.061 e 27 nuovi ingressi, meno 209 i ricoveri nei reparti ordinari e 6.591 in totale. Numeri positivi anche per quanto riguarda i guariti (più 6.574 e 3.851.661 in totale) e per gli attuali positivi che continuano a calare: meno 3.670 quelli di ieri che portano a 238.296 gli italiani alle prese con il virus di cui 230.644 in isolamento domiciliare.

TRE REGIONI BIANCHE

Tutto dunque fa ben sperare in vista del passaggio da oggi in zona bianca di Sardegna, Molise e Friuli Venezia Giulia, in attesa che le altre regioni seguano a stretto giro con l'obiettivo di avere a breve tutta la penisola in bianco. La prossima settimana la promozione scatterà per Abruzzo, Liguria e Veneto, lunedì 14 sarà la volta di Emilia Romagna, Lombardia, Lazio, Piemonte, Umbria, Puglia e provincia di Trento, il 21 giugno dovrebbe toccare a tutte le altre.

VACCINI AVANTI TUTTA

Ad aiutare, in vista delle riaperture e della bella stagione, è la campagna vaccinale che procede a pieno ritmo: 34.234.814 le somministrazioni con 11.785.375 persone immunizzate pari al 19,89 per cento della popolazione. Significa che un italiano su cinque è immunizzato. Numeri che, anche in questo caso, potrebbero migliorare al più presto. «Da giovedì prossimo apre la vaccinazione per tutti come era stato detto, la vaccinazione di massa, comprese le farmacia e circa settecento aziende - ha confermato il sottosegretario alla salute Pierpaolo Sileri - ci saranno anche i centri vaccinali: insomma, il vaccino arriverà sotto la porta di casa». 

Nessun commento:

Posta un commento